×

Maltempo, allerta arancione in Campania: chiuse le scuole

Condividi su Facebook

La sala operativa regionale della Protezione Civile della Campania lancia l'allerta arancione. A Napoli scuole chiuse. Protesta De Magistris.

matempo possibili mareggiate in campania arancione

Chiuse le scuole domani giovedì 15 ottobre a Napoli a causa dell’allerta arancione per le avverse condizioni meteorologiche lanciato dalla sala operativa regionale della Protezione Civile della Campania (dove, nelle ultime 24 ore, si sono registrati 818 nuovi casi di Coronavirus).

Allerta arancione in Campania

Il bollettino prevede che tra le ore 18 del 14 ottobre e le ore 18 di domani giovedi 15 ottobre potrebbero verificarsi con una estrema violenza precipitazioni meteoroliche di grave portata. Il maltempo investirà il territorio della intera regione  della campania provenendo dal mare. Si avranno quindi temporali e piogge di notevole intensità che batteranno le coste, accompagnate da raffiche di vento di grande portata e  possibili rialzi dei livelli degli specchi d’acqua e del mare sulle coste.

De Magistris polemico sul ritardo nell’avviso

Immediata la reazione del Sindaco di Napoli Luigi De Magistris che ha contestato alla Protezione Civile regionale di aver diramato tardi l’allerta. Il Municipio del capoluogo campano ha comunque disposto l’immediata chiusura di scuole, parchi e cimiteri per prevenire gli eventuali danni alle persone che potrebbero verificarsi a causa del fortissimo venti previsto, delle mareggiate e dell’innalzamento del livello delle acque.

Le aree già soggette ad un constinuo disseto idrogeologico potranno riscontrare e subire frane, caduta di alberi e allagamenti diffusi, specialmente in zone che già nel passato sono state oggetto di smottamenti o incendi boschivi di grande estensione ed intensità. 

La Protezione Civile della Campania ha quindi raccomandato a tutte le autorità comunali del territorio regionale di porre in essere tutte le misure possibili per attenuare i rischi alle popolazioni ed alle infrastrutture e ridurre comunque l’impatto dei fenomeni meteorologici sulla normale attività delle persone. 

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Leggi anche

Entire Digital Publishing - Learn to read again.