×

Coronavirus, Iss: “Indice Rt è di 1,17. Epidemia entrata in fase acuta”

L'ultimo report dell'Istituto Superiore di Sanità stilato tra il 5 e l'11 ottobre 2020 illustra un quadro preoccupante in tutte le regioni.

Coronavirus report Iss

L’epidemia del Coronavirus è entrata nella sua fase più critica. Lo riporta il monitoraggio settimanale stilato dall’Istituto Superiore di Sanità e dal Ministero della Salute. Il report illustra un quadro a dir poco preoccupante. Sono state rilevate delle criticità per quanto riguarda i posti letto in terapia intensiva e nei servizi territoriali.

Il virus circola su tutto il territorio nazionale con un indice Rt che ha superato ampiamente l’1 in ben 18 regioni con un valore medio di 1,17. In aumento i casi di contagio riscontrati in ambito scolastico costituendo il 3,8% dei focolai. Tuttavia una maggiore attenzione è rivolta verso le attività extra scolastiche che potrebbero essere un possibile luogo di contagio. 

Coronavirus, Iss: “Indice Rt di 1,17”

Il Coronavirus sta entrando in Italia nella sua fase più acuta. Lo rivela l’ultimo monitoraggio settimanale realizzato dal Ministero della Salute e dall’Istituto Superiore di Sanità. È stato rilevato un tasso di contagiosità medio pari a 1,17. Nello specifico le regioni italiane con un indice superiore a 1 sono ben 18. In particolare le regioni con il valore più alto di contagiosità sono: la Valle d’Aosta con 1.53, il Piemonte con 1.39 e la provincia autonoma di Bolzano con 1.32.

Tre sono anche le regioni con l’indice Rt inferiore o uguale a 1: Molise con 0.83, Calabria con 0.94 e Basilicata con 1. 

Il Direttore generale del dipartimento di prevenzione Gianni Rezza ha dichiarato a questo proposito: “Aumentano i casi di Covid-19 nel nostro Paese questa volta sensibilmente rispetto alle settimane precedenti.

E l’Rt è significativamente superiore ad 1. Si verificano focolai e si registrano casi sporadici un po’ in tutte le regioni italiane e stanno aumentando i ricoveri ospedalieri, più lentamente i ricoveri in terapia intensiva, anche se ancora non si registra da questo punto di vista una particolare criticità”. 

Aumento contagi nelle scuole

Il report rileva un significativo aumento dei contagi in ambito scolastico anche se i numeri rimangono al momento limitati: “Questa settimana sono in aumento i focolai in cui la trasmissione potrebbe essere avvenuta in ambito scolastico, ma la trasmissione intra-scolastica rimane complessivamente una dinamica di trasmissione limitata: 3,8% di tutti i nuovi i focolai in cui è stato segnalato il contesto di trasmissione”. Viene però posta un’attenzione particolare alle attività extrascolastiche le quali laddove non vengono rispettate le corrette misure di sicurezza possono diventare un luogo di contagio. 

Contents.media
Ultima ora