×

Limiti feste private, Cts: “Nessuna evidenza scientifica”

Condividi su Facebook

Limiti feste private, il Cts sottolinea che non esiste al momento "nessuna evidenza scientifica" sul fatto che possa limitare i contagi

Limite feste private

I limiti alle feste private e ai banchetti che- tra le altre misure – sono stati stabiliti nel nuovo Dpcm anti-contagio, sono stati ispirati al principio della massima precauzione nell’attuale situazione di aumento dei contagi che si registrano nel nostro paese e oggi contano oltre 7mila nuovi casi.

A sorpresa però, il Cts pur condividendone il principio ispiratore, “prende atto ” di tali misure rilevando l’attuale mancanza di evidenze scientifiche riguardo la loro efficacia nel contenre i contagi.

I limiti alle feste private e banchetti stabiliti dall’ultimo Dpcm

Il tetto di persone per feste e banchetti raccomandato dall’ultimo Dpcm anti- contagio firmato da Giuseppe Conte nella notte tra lunedì 12 e martedì 13 ottobre, , ha suscitato un vespaio di polemiche nonchè esilaranti meme sui social.

Come è noto, per quanto riguarda le feste e i banchetti privati, “è fortemente raccomandato di evitare feste e di ricevere persone non conviventi di numero superiore a sei”. 

Il Cts “prende atto”

A sorpresa, da quanto riporta un articolo  del Corriere della Sera firmato da Fiorenza Sarzanini, riguardo questi limiti , gli esperti del Comitato Tecnico Scientifico hanno inviato al governo un parere prima della firma del provvedimento .

Da quanto riporta il Corriere della Sera, nella nota ci sarebbe scritto:

“Il Cts, condividendo il principio ispiratore improntato alla massima precauzione connesso alla limitazione degli assembramenti nei luoghi chiusi, pur in assoluta assenza di evidenze scientifiche, prende atto del numero indicato dallo schema del Dpcm”.

Classe 1971, nata a Roma, lavora come inviata e redattrice presso ArtsLife.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:
Vera Monti

Classe 1971, nata a Roma, lavora come inviata e redattrice presso ArtsLife.

Leggi anche

Entire Digital Publishing - Learn to read again.