×

Coronavirus Piemonte: servono più reparti Covid negli ospedali

Condividi su Facebook

Piemonte: creare nuovi reparti Covid negli ospedali. La Regione chiede alla ASL di intervenire rapidamente con nuovi posti letto e terapie intensive

piemonte coronavirus

I contagi di Coronavirus aumentano rapidamente in Piemonte. I dati sono dati da record. Così la regione Piemonte richiede alla Asl di attivarsi per la creazione di almeno un reparto Covid in ogni ospedale, di procedere celermente e di provvedere altresì di creare nuovi posti letto per i malati covid a meda intensità. 

Piemonte: più reparti Covid e posti letto negli ospedali

I posti letto stanno arrivando, posti letto dedicati  a pazienti per cui non sono necessarie la terapia intensiva o la semintensiva. Posti letto a bassa intensità quindi, che saranno prontamente attivati per ricoverare le persone contagiate che sono in aumento di giorno in giorno.  Reparti Covid che sorgeranno presso l’ospedale di Salluzzo, Borgosesia, Carmagnola, Tortona, Amedeo di Savoia e all’Oftalmico di Torino. Questo il riscontro al piano Pandemico operativo Covid.19 della Regione piemontese. 

La polemica dei posti letto

Il consigliere Cinquestelle Sean Sacco scatena la polemica sui posti letto, che sono come il giorco delle tre carte: “La Giunta fa il gioco delle tre carte. La Regione non è pronta per la seconda ondata. Nel Piano pandemico del Piemonte non c’è nessuna soluzione. I posti letto per i pazienti covid, semplicemente, vengono creati sottraendoli ad altri reparti. Il rischio è evidente: centinaia di persone che potrebbero avere bisogno di cure verranno lasciate a casa, con tutte le conseguenze del caso.

Come se non bastasse, nel documento non vi è alcuna indicazione chiara per le Aziende sanitarie che, ancora una volta, vengono abbandonate a sé stesse. Nulla è cambiato dunque dalla prima ondata di contagi: se a marzo scorso la Giunta poteva avere qualche giustificazione plausibile oggi non ce ne sono”.

45 anni, mamma single di 2 figli. Fin da ragazza ha coltivato la passione per l'arte a 360 gradi. Diventata giornalista subito dopo la laurea, ama lo sport e insegno aerobica e acquagym per passione.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:
Chiara Cichero

45 anni, mamma single di 2 figli. Fin da ragazza ha coltivato la passione per l'arte a 360 gradi. Diventata giornalista subito dopo la laurea, ama lo sport e insegno aerobica e acquagym per passione.

Leggi anche

Entire Digital Publishing - Learn to read again.