×

Covid, festa con 400 persone: chiuso locale nel Salento

Condividi su Facebook

Una festa con 400 persone nei giorni in cui i contagi superano la soglia dei 10mila casi. Il locale in Salento è stato chiuso.

party 400 persone chiuso locale

L’aumento dei casi covid in Italia e le misure del governo sempre più stringenti non hanno frenato la voglia di far festa di un locale in Salento chiuso per aver organizzato un party con oltre 400 persone. Musica ad alto volume, dj e tante persone ammassate nello stesso luogo.

Una serata come tante altre fuori da un contesto pandemico, ma quanto mai distante da quelle che sono le regole in corso. Ricordiamo che in questo momento c’è il divieto per l’attività da ballo, oltre che al consueto obbligo di distanziamento con limiti al numero di persone che contemporanemente possono sostare all’interno di spazi al chiuso. 

LEGGI ANCHE: Covid-19, festa in ospedale senza mascherine: avviato procedimento disciplinare

Festa con 400 persone: chiuso locale in Salento

Il locale chiuso dalle forze dell’ordine è La Fabbrica a Nardò, in provincia di Lecce, dove gli agenti hanno accertato che non veniva garantira nessuna tutela della salute dei presenti in una situazione intesa ad altissimo rischio di contagio. Oltre al numero eleveto di partecipanti infatti non era garantita una corretta gestione degli spazi interni.

Al momento del loro intervento gli uomini delle forze dell’ordine sarebbero inoltre incappati in un clima di forte ostilità da parte degli organizzatori e del proprietario del locale.

È stata disposta la chiusura temporanea dell’esercizio commerciale con la notifica del decreto di sospensione dell’attività per cinque giorni.

Cosa prevede il dpcm del 13 ottobre

Il 13 ottobre scorso il governo, nell’ottica della prevenzione della salute pubblica, ha emanato un nuovo dpcm che pone delle forti restrizioni per i locali cosidetti della movida. Bar e ristoranti devono chiudere alle ore 24 e dalle 21 non è possibile consumare in piedi e sostare davanti agli esercizi commerciali.

A queste norme si aggiungono quelle già in atto da diverso tempo che prevedono un numero contingentato di persone all’interno della stessa struttura e soprattutto un distanziamento fisico tra le persone di almeno 1 metro. Norme evidentemente non rispettate dal locale in Salento. 

Nato a Latina nel 1991, è laureato in Economia e Marketing. Dopo un Master al Sole24Ore ha collaborato con TGcom24, IlGiornaleOff e Radio Rock.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:
Riccardo Castrichini

Nato a Latina nel 1991, è laureato in Economia e Marketing. Dopo un Master al Sole24Ore ha collaborato con TGcom24, IlGiornaleOff e Radio Rock.

Leggi anche

Entire Digital Publishing - Learn to read again.