×

Festa tra sanitari: focolaio all’ospedale e chiuso un reparto

Condividi su Facebook

L'ospedale di Sondalo ha chiuso il reparto di Medicina dopo che medici ed infermieri erano stati contagiati dal covid durante una festa

reparto di ospedale

E’ bastata una festa organizzata tra i sanitari di un reparto ospedaliero per generare un piccolo focolaio che, portato proprio in una struttura di ricovero, potrebbe avere conseguenze gravissime.

La festa tra sanitari porta il Covid

Il conteggio di medici ed infermieri risultati positivi al test di ricerca del Covid è molto alto, un certo numero di loro fanno servizio all’Ospedale Morelli di Sondalo, in provincia di Sondrio.

Una decina di giorni fa hanno partecipato ad una festa tra colleghi, come se ne facevano tante prima della pandemia, e solo questo fatto ha reso la positività al test di uno di loro, che si presume fosse ignaro ed asintomatico, per contagiare gli altri colleghi, non tutti i paetecipanti alla festa, per fortuna.

In ospedale scatta il protocollo

La direzione sanitaria, dopo la scoperta del focolaio, ha disposto la chiusura immediata del reparto di Medicina, dove lavora il personale sanitario contagiato, disponendo il trasferimento dei pazienti ricoverati in altri presidi ospedalieri della Valtellina e non accettando più ricoveri in quel reparto ora chiuso.

Sulla vicenda, emersa in queste ultime ore, i vertici di Asst Valtellina e Alto Lario sono subito intervenuti per applicare i protocolli anti-Covid, come la sanificazione degli ambienti e il tracciamento. “Quanto è successo – ha dichiarato Giuseppina Ardemagni, direttore sanitario – deve servire da monito riguardo i comportamenti che ciascuno di noi deve tenere. Occorre la massima attenzione perché tutti, nessuno escluso nei propri ambiti lavorativi, possono essere infettati, anche gli operatori della sanità“. In troppi affrontano probabilmente con leggerezza la situazione sanitaria nella convizione che la pandemia sia solo un brutto ricordo.

L’indagine epidemiologica della direzione sanitaria adesso dovrà accertare anche se il contagio sia stato trasmesso ai degenti che in via prudenziale hanno dovuto lasciare il reparto ospitati degli altri ospedali della valle. 

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Leggi anche

Entire Digital Publishing - Learn to read again.