×

Covid in Sardegna, la Regione “è al collasso”

Aumenta l'emergenza Covid in Sardegna. Gli ospedali sono al collasso.

Covid Sardegna ordinanza Tar

Il Covid chiede un forte tributo anche alla Regione Sardegna. La seconda ondata autunnale di contagi sta mettendo in crisi tutto il Sistema sanitario dell’isola. Sono infatti stati registrati 243 nuovi positivi, portando così a 6.886 il totale dei casi accertati nella Regione.

Aumentano anche i tamponi, 238.628 in totale, con un incremento di 3.378 test. Negli ospedali gli operatori sono al lavoro per allestire nuovi posti letto, e per accogliere il sempre più alto numero di pazienti. Una lunga coda di ambulanze taglia in due le strade fuori dai nosocomi. Per entrare negli ospedali, spiegano, “l’attesa è di dieci, dodici ore”.

Covid in Sardegna

Sono 264 i pazienti attualmente ricoverati in ospedale.

36 quelli in terapia intensiva. “Qua negli ospedali stiamo lavorando tutti come dannati – continuano i soccorritori -. Il problema è che anche la Regione Sardegna dovrebbe rimboccarsi le maniche e lavorare. Non hanno avuto quell’elasticità mentale in grado di prevenire un minimo una seconda ondata che sapevamo tutti sarebbe arrivata. Adesso noi ne paghiamo le conseguenze. Ci sono gli anditi pieni, sono stati allestiti i corridoi e in tutto ciò non dobbiamo dimenticare il fatto che non solo il personale sanitario è allo stremo, ma anche i pazienti che aspettano, che stanno male, stanno soffrendo questa situazione”.

Il Presidente della Regione Cristian Solinas, intanto, ha lanciato un nuovo appello alla responsabilità dei cittadini. Se i dati contagio saranno ancora negativi, la Regione dovrebbe adottare provvedimenti drastici già adottati da altre regioni, come Lombardia e Calabria. Non si esclude di sancire un nuovo coprifuoco.

Contents.media
Ultima ora