×

Nuovo dpcm, quando e dove serve mostrare l’autocertificazione

Condividi su Facebook

Cerchiamo di capire quando serve il nuovo modello di autocertificazione in quelle regione dove è presente il coprifuoco notturno.

dpcm-autocertificazione-quando-serve
dpcm-autocertificazione-quando-serve

Quando e dove serve mostrare e compilare il nuovo modello di autocertificazione. Nessun lockdown generalizzato con il nuovo dpcm firmato il 25 ottobre 2020, ma rimane in vigore il coprifuoco notturno in alcune regioni d’Italia. Per gli abitanti di queste zone, qualora dovessero spostarsi nelle ore in cui vige il divieto, dovranno scaricare il nuovo modulo di autocertificazione e portarlo con sé per mostrarlo alle autorità.

Modulo autocertificazione, quando serve?

Torna il modulo di autocertificazione da utilizzare quando si effettuano spostamenti in alcune regioni d’Italia in cui vige il coprifuoco. Nessun lockdown generalizzato, ma alcune regioni italiane hanno scelto di emanare un coprifuoco notturno per contenere il contagio da Covid-19. Le regioni interessate dal coprifuoco sono la Lombardia, Campania, Lazio, Sicilia, Calabria e Piemonte.

I governatori delle sei regioni hanno imposto le restrizioni dopo il grave aumento di contagi.

Il divieto non prevede un blocco totale ma la limitazione negli spostamenti notturni. In particolare, le regioni impongono il divieto di spostamenti dalle ore 23 fino alle 5 del giorno successivo, fatta eccezione della regione Lazio che ha deciso di far partire il divieto dalle ore 24.

Coloro che per comprovate esigenze lavorative, di salute o per necessità e urgenza, dovesse spostarsi durante le ore del coprifuoco, dovranno portare con sé il nuovo modello di autocertificazione.

Il modulo, scaricabile dal sito del ministero dell’Interno, dovrà essere esibito ai militari che ne faranno richiesta. L’autocertificazione è unica per tutte le regioni impegnate nel coprifuoco e potrà essere compilata al momento del controllo. Spetterà alle forze dell’ordine verificare la veridicità delle affermazioni.

Messinese, classe 1993, laureata magistrale in "Media, comunicazione digitale e giornalismo” presso La Sapienza di Roma. Collabora con “Auralcrave”, “Che tv fa”, “Metropolitan Magazine”.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:
Maria Zanghì

Messinese, classe 1993, laureata magistrale in "Media, comunicazione digitale e giornalismo” presso La Sapienza di Roma. Collabora con “Auralcrave”, “Che tv fa”, “Metropolitan Magazine”.

Leggi anche

Contents.media