×

I genitori divorziati possono andare dai figli in un’altra regione?

Condividi su Facebook

Il Dpcm del 3 novembre limita fortemente gli spostamenti: ai genitori divorziati è consentito andare dai figli in altra regione?

Genitori divorziati figli altra regione

Le restrizioni introdotte dal Dpcm del 3 novembre per cercare di abbassare la curva dei contagi da Coronavirus in merito al divieto di spostamenti tra regioni hanno portato molti genitori separati a chiedersi se la legge permette loro di andare a trovare i figli.

Genitori divorziati e figli in altro regione

La normativa anti Coronavirus prevede il divieto di spostamento tra le regioni (e anche tra comuni, all’interno delle zone rosse). Un divieto che limita fortemente le interazioni con i congiunti ma che non riguarda i genitori che devono recarsi a fare visita ai figli. Per quanto riguarda i genitori che sono divorziati o separati la legge ammette il transito da e per qualsiasi regione, comprese quelle in fascia rossa per andare a trovare i figli o per riaccompagnarli alla propria abitazione.

Uno spostamento finalizzato al visitare i figli infatti è considerato dalla normativa motivo di necessità e per questo idoneo a essere indicato nell’autocertificazione.

Nella sezione FAQ sul sito del Ministero dell’Interno inerenti il DPCM del 3 novembre 2020 si evince infatti che i genitori possono spostarsi per fare visita a i figli e che tale concessione è stata resa possibile in nome della tutela per la bigenitorialità del minore e per garantire al genitore non convivente di trascorrere del tempo con i figli.

L’unica attenzione è quella però di seguire le indicazioni di tale concessione, ovvero prediligendo il tragitto più veloce, rispettando le prescrizioni sanitarie come la quarantena e nel rispetto dei provvedimenti emessi dal giudice dei tempi e modi di affido.

Le eccezioni

La legge vieta gli spostamenti anche per recarsi a trovare i figli solamente quando sussistono problemi di salute:

  • Si è positivi al Coronavirus
  • Ci troviamo in stato quarantena o d’isolamento domiciliare
  • In presenza di temperatura oltre i 37.5° o di altri sintomi influenzali.

45 anni, mamma single di 2 figli. Fin da ragazza ha coltivato la passione per l'arte a 360 gradi. Diventata giornalista subito dopo la laurea, ama lo sport e insegno aerobica e acquagym per passione.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:
Chiara Cichero

45 anni, mamma single di 2 figli. Fin da ragazza ha coltivato la passione per l'arte a 360 gradi. Diventata giornalista subito dopo la laurea, ama lo sport e insegno aerobica e acquagym per passione.

Leggi anche

Contents.media