×

Lockdown, bimba scrive lettera a Conte: “non chiudere per Natale”

Condividi su Facebook

Cristel, cinque anni, di Verona, scrive lettera al premier Conte per salvare la magia del Natale.

Giuseppe Conte
Cristel scrive lettera a Conte per salvare la magia del Natale.

Una bimba di 5 anni ha scritto una lettera al premier Conte: la sua richiesta è di “non chiudere per Babbo Natale”.
La piccola è molto spaventata all’idea di un nuovo lockdown, e, con le feste natalizie imminenti, teme di perdere anche i regali sotto l’albero.

La lettera di Cristel al premier Conte

“Presidente Conte, mi faresti un favore? Se chiudi tutto puoi fare in modo che Babbo Natale, Santa Lucia e la Befana mi portino un regalino?”: è così che Cristel, 5 anni, di Verona, inizia la lettera che ha scritto al premier Giuseppe Conte. La piccola, dopo essere risultata positiva al Covid il 22 ottobre, ha trascorso due settimane chiusa in casa per la quarantena.

La lettera della piccola è stata pubblicata dal quotidiano L’Arena. Cristel, speranzosa di non perdere la magia del Natale, continua con la sua richiesta: “Faresti un favore a me e a tutti i bambini buoni?”.

La mamma, Giada, spiega: “Mia figlia è molto spaventata dall’ipotesi di un nuovo lockdown, continua a ripeterlo perché teme di non rivedere i suoi amici. E con l’avvicinarsi delle feste la bambina ha paura che nemmeno Babbo Natale, Santa Lucia e la Befana possano spostarsi e venire a portare i regali.

Ha capito che è Conte che decide, così ha fatto un appello direttamente a lui”.

Sui social, non sono mancate le reazioni ironiche e anche pungenti di alcuni utenti:

Nata a Milano il 30 dicembre del 1999, dopo il diploma al liceo linguistico Claudio Varalli ha proseguito gli studi all’Università Statale di Milano nella facoltà di Mediazione linguistica e culturale dove studia inglese e francese.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:
Annachiara Musella

Nata a Milano il 30 dicembre del 1999, dopo il diploma al liceo linguistico Claudio Varalli ha proseguito gli studi all’Università Statale di Milano nella facoltà di Mediazione linguistica e culturale dove studia inglese e francese.

Leggi anche

Contents.media