×

Malati Covid occupano metà dei posti letto nei reparti

Brusaferro: "Misure funzionano, ma non allentare la tensione".

Paziente

I malati di Covid occupano la metà dei posti letto nei reparti ordinari, escludendo ovviamente le terapie intensive. A riferire l’attuale situazione italiana l’ultima rilevazione da parte di Agenas. Siamo arrivati a una soglia pari al 50%, dunque sensibilmente superiore al limite di rischio (pari al 40%) fissato dal ministero della Salute.

Tale precitata soglia sarebbe stata raggiunta lo scorso 13 novembre. Ad ogni modo, nella mattina del 14 novembre si è tenuta presso il ministero della Salute una conferenza stampa riguardante l’andamento dei contagi, che mostra segnali di miglioramento.

Malati Covid: le dichiarazioni di Brusaferro

Riguardo all’attuale situazione dei contagi, il presidente dell’Iss Brusaferro ha speficiato: “Le misure funzionano ma non allentare la tensione, rischio alto in tutta Italia” affermando inoltre: “Non c’è ancora il calo della curva”.

Lo scorso 13 novembre sono state istituite due nuove zone rosse (Campania e Toscana) e tre arancioni (Friuli Venezia-Giulia, Marche ed Emilia-Romagna).

Novara, Genecologia diventa reparto Covid

Visto l’aumento di malati Covid, a Novara si è deciso di attrezzare il reparto di Ginecologia dell’ospedale Maggiore a reparto Covid. Si sono guadagnati, in tal modo, 22 letti in più. Presso il Maggiore di recente sono deceduti tre pazienti a causa del coronavirus, nati rispettivamente nel 1951, 1941 e 1943.

Intanto, ad Avezzano (Abruzzo) un imprenditore ha messo a disposizione la palestra di sua proprietà per ospitare i malati. Lorenzo De Cesare (questo il nome dell’uomo) ha scritto su Facebook: “Se non sapete dove “parcheggiare” i malati noi siamo vicini vicini al pronto soccorso di Avezzano, abbiamo sale chiuse, se volete, almeno una ventina di malati io dico che ci stanno in zona 3″.

Contents.media
Ultima ora