×

Accoltella anziano e brucia il corpo per la pensione: arrestato

Condividi su Facebook

Ettore Rossitto, 56 anni, è stato arrestato per aver accoltellato un anziano e aver bruciato il corpo per rubargli la pensione.

Accoltella anziano
Accoltella anziano

Un uomo ha accoltellato per undici volte un anziano, per poi bruciare il cadavere in una discarica abusiva in modo da poter rubare la pensione di 650 euro. L’omicidio è avvenuto a Milazzo, in provincia di Messina, lo scorso luglio, ma ad oggi finalmente i carabinieri sono riusciti ad arrestare il colpevole.

Accoltella anziano: arrestato

Il colpevole si chiama Ettore Rossitto, ha 56 anni, ed è stato accusato di omicidio premeditato e distruzione di cadavere. A permettere il riconoscimento dell’assassino sono state le telecamere dei sistemi di sorveglianza. La vittima si chiama Giovanni Salmeri e aveva 73 anni. Lo scopo dell’omicida era quello di rubargli la pensione di 650 euro.

I militari dell’Arma hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare in carcere, emessa dal giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Barcellona Pozzo di Gotto, su richiesta della Procura. Le indagini erano partite dopo il ritrovamento di un cadavere carbonizzato presso la discarica abusiva a Scaccia. Era impossibile identificare la vittima.

L’autopsia sul corpo ha poi rilevato che l’uomo era stato ucciso con un coltello con lama di 20 centimetri, che è stata ritrovata sul posto.

Gli investigatori hanno visionato 10mila ore di filmati estrapolati da più di 40 telecamere di sistemi di videosorveglianza. Hanno notato che il giorno prima era presente un ciclomotore con a bordo due uomini, vicino al luogo dell’omicidio. Il passeggero indossava dei vestiti compatibili con quelli della vittima. Si è poi notato il ciclomotore con solo il conducente a bordo e attraverso la targa sono riusciti a risalire all’assassino. L’identificazione della vittima è avvenuta con l’accesso degli investigatori presso la sua abitazione, grazie ad uno dei mazzi di chiavi trovati sulla scena del delitto.

L’uomo viveva in condizioni igienico sanitarie precarie e i vicini hanno confermato che era scomparso da luglio. Ci sono delle immagini che mostrano Salmeri in compagnia di Rossitto all’ufficio postale per ritirare la pensione. La premeditazione del delitto è stata dimostrata da immagini dell’assassino che ha effettuato dei sopralluoghi sul luogo del delitto.

Nata a Genova, classe 1990, mamma con una grande passione per la scrittura e la lettura. Lavora nel mondo dell’editoria digitale da quasi dieci anni. Ha collaborato con Zenazone, con l’azienda Sorgente e con altri blog e testate giornalistiche. Attualmente scrive per MeteoWeek e per Notizie.it


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:
Chiara Nava

Nata a Genova, classe 1990, mamma con una grande passione per la scrittura e la lettura. Lavora nel mondo dell’editoria digitale da quasi dieci anni. Ha collaborato con Zenazone, con l’azienda Sorgente e con altri blog e testate giornalistiche. Attualmente scrive per MeteoWeek e per Notizie.it

Leggi anche

Contents.media