×

Covid, Ilaria Capua: “Pericolo da contagio animale, fare il possibile”

Condividi su Facebook

"Se il Coronavirus diventa panzoozia e colpisce tante specie animali ne perdiamo il controllo": Ilaria Capua lancia l'allarme.

ilaria capua covid

Ilaria Capua, direttrice del One Health Center of Excellence dell’Università della Florida, ha parlato del pericolo che del contagio animale da Covid 19. “Contro la pandemic fatigue non ci sono pozioni magiche: ciascuno di noi è chiamato ad alzare il proprio tollerometro.

Stiamo vivendo una fase di trasformazione epocale: accanto a tutte le difficoltà, abbiamo l’occasione di abbandonare alcuni percorsi obsoleti e provare nuove mappe mentali. C’è un arcobaleno alla fine della tempesta Covid, tra le nuvole possiamo già intravederne i colori“. L’intervista è stata rilasciata ad Huffpost.

Covid, Ilaria Capua: “Pericolo da contagio animale”

“È una prospettiva che il mio gruppo di ricerca aveva già segnalato in tempi non sospetti, prima che scoppiasse il caso in Danimarca e altrove – ha continuato la ricercatrice -.

In un articolo pubblicato a maggio scrivevamo che questo rischia di essere il primo virus pandemico che diventa una panzoozia, cioè che colpisce anche tante specie animali; in un’altra pubblicazione uscita a settembre osservavamo che i mustelidi (la famiglia dei visoni e dei furetti, per intenderci) sono animali che possono diventare serbatoio per questo fenomeno panzootico. Ad oggi sappiamo che i mustelidi sono molto ricettivi – ci sono stati casi anche in Olanda e negli Stati Uniti – e non abbiamo dati sui mustelidi selvatici”.

Se il virus inizia a circolare anche tra gli animale, potrebbero esserci ulteriori pericoli per l’uomo. “È tutto molto complicato – spiega -. Il rischio che il virus circoli negli animali, e soprattutto negli animali selvatici, è che si perda definitivamente il controllo dell’infezione. È impensabile fare sorveglianza e andare a controllare le donnole o le faine nel loro habitat naturale. Il virus chiaramente potrebbe mutare in un’altra specie animale e questo potrebbe minare le nostre possibilità di controllare la pandemia.

Le parole d’ordine non possono che essere flessibilità e attenzione, perché il virus sta facendo esattamente ciò che ci si aspetta da lui: si sta endemizzando in tutte le specie ricettive, compresi i mustelidi”.

Nato il 18 luglio del 1990, vive a Cassina de' Pecchi. Si è laureato in Storia per seguire la propria voglia di conoscere il passato, ho iniziato l'attività giornalistica per analizzare il presente e le sue innumerevoli contraddizioni. Collabora con Metropolis Notizie e Notizie.it.


Contatti:
2 Commenti
più vecchi
più recenti
Inline Feedbacks
View all comments
fg369 merda di petronio stalkers molesta vicchy
17 Novembre 2020 21:28

industria, in passeggio

fg368 picco in richiesta da Berlusca al lavoro
17 Novembre 2020 21:35

io sono testimone


Contatti:
Mattia Pirola

Nato il 18 luglio del 1990, vive a Cassina de' Pecchi. Si è laureato in Storia per seguire la propria voglia di conoscere il passato, ho iniziato l'attività giornalistica per analizzare il presente e le sue innumerevoli contraddizioni. Collabora con Metropolis Notizie e Notizie.it.

Leggi anche

Contents.media