×

Il virologo Pregliasco conferma: “Niente cenone”

Condividi su Facebook

Fabrizio Pregliasco fa il punto della situazione su festività e coronavirus: le misure restrittive necessarie per evitare la terza ondata.

Fabrizio Pregliasco

Niente cenone a Natale e Capodanno. Misure severe, certo, ma necessarie per evitare una terza ondata di contagi da coronavirus. A dirlo è il virologo Fabrizio Pregliasco, che ha fatto recentemente il punto della situazione sull’emergenza coronavirus. Nel corso di un suo intervento alla diretta di FanPage su Youtube, Pregliasco ha dichiarato: “Si poteva fare di più ma sarebbe stato brutale e inaccettato.

Questa corsa non è uno sprint ma una maratona. Tuttavia, al netto del dolore per l’aumento del numero dei morti, che è l’aspetto veramente devastante di questa storia e che si protrarrà ancora nel tempo, direi che un aspetto positivo c’è: vediamo un plateau, una modifica da incremento esponenziale a incremento lineare del contagio”,

Il virologo Pregliasco sul “Natale sobrio”

Sulle festività natalizie 2020, Fabrizio Pregliasco ha dichiarato: “Il concetto che sta dietro a un Natale sobrio è riferito alla filosofia complessiva dell’ultimo Dpcm, cioè che ogni contatto interumano rappresenta un rischio.

Quello che ogni cittadino deve fare è ridurlo in termini quantitativi. In famiglia ci sono il 70% dei casi attuali perché si abbassano le barriere rispetto agli altri ambiti della vita continua. E’ chiaro che si aumenta la probabilità che qualcuno porti l’infezione. A fronte di questa constatazione ci vuole buon senso”.

Niente baci e veglione di Capodanno

Fabrizio Pregliasco ha proseguito: “Ci saranno regole specifiche per le festività, come il coprifuoco spostato in avanti e l’apertura dei negozi.

La storia ci dice che quasi sicuramente ci sarà una terza ondata della pandemia, ma dipenderà da noi quanto si diffonderà. Il Natale ci porterà ad abbassare la guardia, ma speriamo che non avrà gli stessi effetti della la movida di Ferragosto continua. Sbagliare una volta va bene ma poi diventa diabolico. Per questo, non ritengo che sia opportuno organizzare il veglione di capodanno o baciarsi sotto il vischio con qualche sconosciuto quest’anno”.

Nato a Capua il 4 Agosto 1988, si è laureato in Filologia classica e moderna ed è iscritto all'Ordine dei giornalisti di Napoli. Collabora con diverse testate giornalistiche online, tra cui Blasting News e Scuolainforma.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:
Marco Della Corte

Nato a Capua il 4 Agosto 1988, si è laureato in Filologia classica e moderna ed è iscritto all'Ordine dei giornalisti di Napoli. Collabora con diverse testate giornalistiche online, tra cui Blasting News e Scuolainforma.

Leggi anche

Contents.media