×

Covid, si potrà andare alla messa di Natale?

Condividi su Facebook

Il Natale 2020 sarà più limitato rispetto a quelli a cui siamo abituati: niente tombolate, cenoni e festeggiamenti.

Preghiera

A causa del Coronavirus saremo costretti a passare un Natale molto diverso da come siamo abituati a viverlo secondo la consuetudine. Niente festeggiamenti, cenoni, tombolate durante le festività natalizie 2020, annullati anche i tradizionali mercatini. Anche la messa di Natale sarà in forse per colpa del Covid? Probabilmente no.

Sembra, infatti, che il governo sia intenzionato a concedere una deroga per la notte del 24 dicembre, posticipando il coprifuoco. In poche parole la messa di Natale ci sarà, ma non saranno concessi permessi superflui per quanto riguardo veglioni e spostamenti non di primaria importanza. Questo prevederebbe il piano anti-Covid per il prossimo dicembre.

Covid, il punto sulla messa di Natale

I fedeli potranno probabilmente assistere alla messa di Natale, uno degli eventi religiosi più importanti di tale festività.

Il governo sarebbe pronto a concedere una deroga per l’occasione. Tuttavia, Giuseppe Conte non sembra favorevole a concedere ulteriori sconti, confermando come quello che passeremo il prossimo dicembre sarà un natale più sobrio rispetto agli altri anni. Gli spostamenti, inoltre, saranno permessi solo per ricongiungersi con i propri familiari. Il premier ha però annunciato controlli per chi rientra dall’estero.

Chiese rimaste aperte

La possibile deroga che il governo concederà per la messa del 24 dicembre non giungerebbe inaspettata.

Rispetto a locali quali cinema, attività commerciali e ristoranti costretti a rimanere chiusi o a essere sottoposti a coprifuoco, le chiese sono rimaste aperte (non senza polemiche) e i sacerdoti hanno avuto la possibilità di celebrare i consueti riti religiosi. I fedeli, dunque, potrebbero tranquillamente partecipare alla messa della vigilia, a patto che rispettino opportune precauzioni anti-Covid.

Nato a Capua il 4 Agosto 1988, si è laureato in Filologia classica e moderna ed è iscritto all'Ordine dei giornalisti di Napoli. Collabora con diverse testate giornalistiche online, tra cui Blasting News e Scuolainforma.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:
Marco Della Corte

Nato a Capua il 4 Agosto 1988, si è laureato in Filologia classica e moderna ed è iscritto all'Ordine dei giornalisti di Napoli. Collabora con diverse testate giornalistiche online, tra cui Blasting News e Scuolainforma.

Leggi anche

Contents.media