×

Lombardia verso la zona arancione già tra sabato e lunedì

La Regione Lombardia verso la zona arancione. Gallera: "Dati positivi, confronto col governo per aprire già questo sabato"

coronavirus lombardia lockdown province

La Lombardia verso la zona arancione. Dopo la parole del presidente di Regione Attilio Fontana, che aveva parlato di “dati da zona gialla” registrati dalla Lombardia, ora si pensa a un passaggio in zona arancione. Che, come spiega l’assessore al Welfare Gallera, potrebbe avvenire a breve.

Lombardia verso zona arancione

“C’è un confronto col governo, capiremo a breve se riaprire lunedì o se partire addirittura da questo sabato, noi in ogni caso siamo pronti”. Giulio Gallera ha confermato la possibilità più che concreta di un passaggio, per la Regione Lombardia, dalla zona rossa alla zona arancione. Nelle ultime due settimane, come spiega l’assessore al Welfare, i dati stanno dando segnali positivi, e in città strategiche come Milano la situazione pandemica sembra in miglioramento.

“I grafici evidenziano che il coprifuoco da noi voluto ha portato la curva a piegarsi. È giusto che si pensi ad una riapertura, vista la riduzione quotidiana, costante, dei posti letto impegnati per Covid sia in pneumologia che in terapia intensiva”.

Lombardia, Gallera: “Dati positivi”

Il lento miglioramento della situazione in Lombardia procede senza indugi: i dati degli ultimi giorni, infatti, hanno confermato il trend di positività già iniziato nella scorsa settimana.

I dati della Regione Lombardia sono in netto miglioramento – continua Gallera-. Aspettiamo le valutazioni dell’Istituto Superiore di Sanità e il confronto con il Governo ma come ha detto il presidente Fontana noi siamo quasi da zona gialla“. I contagi su tamponi effettuati sono in calo, nella giornata del 25 novembre la percentuale si è fermata al 12,2% e l’Rt nella città di Milano è sceso allo 0,86.

Anche il numero dei ricoveri in ospedale si è stabilizzato. L’unica nota dolente è ancora il numero dei decessi: ne sono stati registrati altri 155, che hanno portato il numero totale delle vittime in Lombardia a 21.005.

Contents.media
Ultima ora