×

Campania verso la zona arancione: Rt sotto l’1 e ospedali meno saturi

La situazione epidemiologica in Campania sta migliorando, tanto che a breve la regione potrebbe passare nella zona arancione.

Campania e Coronavirus, De Luca: "Zona stabilita"
Campania e Coronavirus, De Luca: "Zona stabilita, non cambia"

La Campania potrebbe presto passare dalla zona rossa a quella arancione: i parametri che indicano il coefficiente di rischio sono migliorati tanto che l’indice di contagio è sceso sotto quota 1 e la situazione negli ospedali non è più così drammatica come all’inizio di novembre.

Campania zona arancione?

Il primo parametro in miglioramento è quello relativo ai nuovi casi positivi giornalieri. Se nella prima settimana del mese si attestavano intorno a 3.900, dal 9 al 15 la cifra è scesa a 3.470 diminuendo ulteriormente nel periodo successivo. Anche l’indice di trasmissibilità del virus, che l’8 novembre ammontava a 1,62, si è attestato 1,11 dopo una settimana fino a scendere sotto quota 1 nella giornata di domenica 22 (0,99).

Tenendo conto dell’entità dei sintomatici, il numero è ulteriormente al ribasso tanto che secondo i calcoli degli esperti dovrebbe attestarsi intorno a quota 0,9. Anche sul fronte del sovraccarico delle strutture ospedaliere si sono notati dei miglioramenti. Il 15 novembre le terapie intensive occupate erano pari al 34% del totale mentre le degenze ordinarie al 47%, numeri entrambi sopra la soglia fissata rispettivamente al 30% e al 40%. Da allora però la situazione è rimasta sostanzialmente stabile per i ricoveri in Rianimazione e in calo per quelli nei reparti tradizionali.

Numeri ancora alti che fanno comunque presagire un trend in miglioramento.

Ciò non autorizza comunque a rilassarsi e ad abbassare la guardia nella lotta contro il virus, ma potrebbe permettere alla Campania di allentare le restrizioni e diventare arancione. Se così fosse non sarebbe più vietato circolare nel proprio Comune e riaprirebbero diverse attività commerciali.

Contents.media
Ultima ora