×

Uccide la ex dopo averla attirata in una trappola

Condividi su Facebook

Donna uccisa dall'ex compagno in un camper. L'uomo si è tolto la vita.

Femminicidio
Femminicidio

Un altro femminicidio, con successivo suicidio del colpevole, avvenuto nella giornata contro la violenza sulle donne. Un copione che purtroppo si ripete sempre più spesso, in cui l’uomo uccide la sua ex compagna e poi si toglie la vita.

Questa vicenda si è svolta tra Cremona, Barcellona e Lisbona.

Uccide la ex attirandola in trappola

Doveva essere un semplice incontro chiarificatore, come accade in moltissimi casi di femminicidio. Si tratta dello scenario che le forze dell’ordine e gli psicologi ritengono più pericoloso. Roberto Arcari, ex infermiere e allenatore di calcio di 64 anni, di Cingia dè botti, in provincia di Cremona, ha ucciso l’ex compagna ucraina Nadiya Ferao, sposata con un portoghese, a Paniche, Lisbona.

Con la stessa pistola ha poi deciso di togliersi la vita. Il delitto è avvenuto all’interno di un camper di proprietà di Arcari, che da anni era situato a Barcellona, per poi girare l’Europa. Alla guida del camper, per molti chilometri, l’uomo ha meditato su cosa fare dopo la fine della relazione con questa donna ucraina, di dieci anni più giovane di lui.

Quando è arrivato in Portogallo ha chiesto alla donna di incontrarsi per chiarire la loro situazione e lei ha accettato.

L’uomo è andato a prenderla al termine del suo turno di lavoro in una fabbrica alimentari. Si trattava di una trappola vera e propria, come accade spesso quando un uomo vuole uccidere una donna. Le iniziative dedicate alla giornata contro la violenza sulle donne ricordano spesso di non accettare nessun incontro chiarificatore, perché nella maggior parte dei casi si tratta semplicemente di un modo per avvicinarsi alla vittima e ucciderla. I corpi sono stati ritrovati nella giornata del 26 novembre all’interno del camper di Arcari, nella periferia di Peniche. La vicenda è stata riportata dal Correio da Manhã. Gli inquirenti sono sicuri che si sia trattato di un omicidio suicidio, ma sono attese le autopsie. La pista è quella del delitto per gelosia. L’ipotesi è che l’uomo volesse riconquistare la sua ex compagna e che, dopo averla incontrata, abbia deciso di ucciderla. La pistola è stata ritrovata sul luogo del delitto.

Nata a Genova, classe 1990, mamma con una grande passione per la scrittura e la lettura. Lavora nel mondo dell’editoria digitale da quasi dieci anni. Ha collaborato con Zenazone, con l’azienda Sorgente e con altri blog e testate giornalistiche. Attualmente scrive per MeteoWeek e per Notizie.it


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:
Chiara Nava

Nata a Genova, classe 1990, mamma con una grande passione per la scrittura e la lettura. Lavora nel mondo dell’editoria digitale da quasi dieci anni. Ha collaborato con Zenazone, con l’azienda Sorgente e con altri blog e testate giornalistiche. Attualmente scrive per MeteoWeek e per Notizie.it

Leggi anche

Contents.media