×

Villani (Cts): “Spostamenti tra regioni possono far ripartire il contagio”

Gli spostamenti tra regioni sono pericolosi e rischiano di far ripartire il contagio: lo ha affermato il membro del Cts Alberto Villani.

Villani spostamenti tra regioni

Secondo Alberto Villani, presidente della Società Italiana di Pediatria e componente del Comitato tecnico-scientifico, gli spostamenti tra regioni sono un rischio e possono far ripartire il contagio. Ogni assembramento potrebbe infatti contribuire a rialzare la curva tanto più tra cittadini appartenenti a territori diversi e con differenti coefficienti di criticità.

Villani sugli spostamenti tra regioni

L’esperto ha affermato che con una cultura sanitaria diversa sarebbe possibile pensare ad un allentamento delle misure, ma “in Italia c’è ancora chi contesta l’uso della mascherina“. Di qui il timore che le deroghe a cui il governo sta pensando per gli spostamenti (possibili per i ricongiungimenti familiari), per i cenoni e per le messe di Natale possano diventare un pericolo. Anche perché se un cittadino è potenzialmente infetto insieme ai genitori e alla moglie e tutti si trasferiscono in macchina in un territorio in cui i posti di terapia intensiva sono già saturi, “a quel punto che si fa?“.

Anche perché, ha sottolineato, se si sta a tavola mantenendo il distanziamento di un metro non ci sono grandi cambiamenti se i commensali sono 3 o 8. “Ma come si fa a valutare o ad imporlo se qui non si è neppure capito che il problema non è passeggiare in sé ma assembrarsi a Ponte Milvio, sul lungomare di Napoli o a Milano?“, si è chiesto.

Se ci fosse più buonsenso, ha continuato, sarebbe ancora possibile andare al cinema tenendo 3 metri di distanza, senza assembramenti, con la mascherina e il ricambio d’aria in sala.

Questo però a suo dire manca e per un criterio di massima cautela si adottano misure più restrittive.

Contents.media
Ultima ora