×

Covid, a Napoli polizia interrompe festa abusiva, denunciate 18 persone

A Napoli in un albergo di Corso Umberto la polizia ha denunciato 18 persone per inottemperanza alle misure anti- covid nell'ambito di una festa privata

festa napoli

Febbre del sabato sera ai tempi del Covid. Giunti sul posto in seguito a una segnalazione, gli agenti della Polizia di Stato si sono trovati di fronte alla scena surreale di un party con numerosi giovani intenti a ballare senza distanziamento e mascherina.

Festa abusiva in un albergo centrale di Napoli in barba a tutte le norme anti- covid

Napoli- In seguito ad una segnalazione di musica ad alto volume e presenza di numerose persone,  gli agenti del Commissariato Vicaria-Mercato di Napoli, nella serata di sabato si sono recati presso un albergo di Corso Umberto, nella zona centrale di Napoli.

Giunti sul posto, l’addetto alla reception ha detto agli agenti di polizia che nella sala centrale della struttura ricettiva  si stava svolgendo una festa privata organizzata da alcuni ragazzi.

Al loro ingresso nella festa abusiva gli agenti di  polizia si sono trovati di fronte alla scena surreale di giovani – da quanto si apprende tra i 19 e i  34 anni– intenti a ballare senza distanziamento e senza indossare la  mascherina.

La sala centrale era infatti stata trasformata in una sorta di discoteca, in barba alle norme anti- covid vigenti in tutto il territorio nazionale. Una situazione ancor più grave tenendo conto del fatto che la Campania si trova attualmente in zona rossa.

Denunciati in 18

Alla vista degli agenti alcuni dei  partecipanti sono riusciti a dileguarsi ma 18 persone sono state identificate e denunciate per inottemperanza alle norme anti-covid. Proprio di recente molti rappresentanti istituzionali  e del personale medico avevano criticato gli assembramenti che si sono verificati negli ultimi giorni a Napoli nell’ambito delle manifestazioni in onore di Diego Armando Maradona. 

I

Contents.media
Ultima ora