×

Dpcm, quando la visita ai parenti rientra nei casi di necessità?

Condividi su Facebook

Con il Dpcm del 3 dicembre, non sarà possibile spostarsi in altra città per visite familiari. Previste deroghe solo in alcuni casi di necessità.

visite ai parenti a natale

Niente riunioni familiari quest’anno nel periodo natalizio: il nuovo Dpcm in vigore da oggi 4 Dicembre, ha messo al bando le visite ai parenti, se non per motivi di estrema necessità.

Niente visite o riunioni familiari: le misure previste dal nuovo Dpcm

Niente visite ai parenti per queste festività natalizie: è quanto prevede il nuovo dpcm, firmato nella serata di ieri e che entrerà in vigore nella giornata di oggi. 

In effetti, però a ben guardare, più che di restrizioni, in alcuni casi si tratta di raccomandazioni, in quanto a seconda della limitazione, si potrebbero ledere i diritti costituzionali di ciascun cittadino. Ecco quindi che il premier, come nel caso delle visite ai parenti, si è limitato a fare una forte raccomandazione, piuttosto che una vera e propria misura restrittiva, come dichiarato dallo stesso Conte: -“In un sistema liberal democratico noi non possiamo entrare nelle case degli italiani.

Pertanto ci si è limitati a prevedere una forte raccomandazione per i festeggiamenti di Natale in famiglia. Una cautela essenziale, non solo per noi stessi ma per proteggere i nostri genitori e nonni”. Tradotto: non ricevere a casa persone non conviventi. E poichè si tratta di raccomandazione, non vi sarà alcuna sanzione per chi trasgredisce.

No agli spostamenti

Altro nodo sono gli spostamenti, non solo tra Regioni, ma anche tra città: secondoil nuovo Spcm, sono vietati, e in questo caso non si tratta di raccomandazioni, gli spostamenti tra città nelle giornate del 25-26 Dicembre e 1° Gennaio.

Non sarà quindi, possibile, fare visita ai parenti fuori città. Inoltre non ci sarà alcuna deroga al coprifuoco attualmente in vigore, che parte dalle ore 22, eccetto che nei casi previsti dal Dpcm, ovvero nei casi di salute, lavoro ed estrema necessità.

Visita ai parenti: i casi di necessità

Sono comunque previsti dei casi per fare visita ai parenti, in deroga alle restrizioni previste per gli spostamenti. Tra questi casi rientrano le visite ad un parente disabile, ad esempio, si potrà andare a trovare i nonni per Natale, ma solo nel caso in cui questi non siano autosufficienti. Questa deroga è valida non solo nel caso di parenti, ma anche per assistere una persona non autosufficiente con la quale non c’è alcun legame di parentela.

Nei prossimi giorni comunque, sarà fatta maggiore chiarezza, granzie alle FAQ della Presidenza del Consiglio dei Ministri, nel quale saranno spiegati in dettaglio tutti i possibili casi che rientrano nella categoria “motivi di necessità”.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:

Leggi anche

Contents.media