×

Ragusa, neonato abbandonato: arrestato l’uomo che lo ha trovato

Condividi su Facebook

La Polizia ha arrestato un uomo che ha trovato un bambino abbandonato in un sacchetto di plastica.

Neonato
Neonato

Il 4 novembre, dopo una segnalazione arrivata alla Sala Operativa, i poliziotti di Ragusa avevano soccorso un neonato abbandonato nudo in un sacchetto di plastica. L’intervento delle forze dell’ordine e le cure del personale sanitario sono stati tempestivi, tanto da salvargli la vita.

La polizia ha arrestato l’uomo che lo ha trovato.

Neonato abbandonato a Ragusa

La Polizia di Ragusa ha arrestato un uomo di 59 anni, accusato di aver abbandonato un neonato. Il piccolo è stato salvato grazie alle cure tempestive. Era stato trovato nudo, avvolto soltanto da un plaid e con il cordone ombelicale non ancora chiuso. Gli investigatori della Squadra Mobile hanno ascoltato l’uomo che ha trovato il neonato abbandonato, che affermava di aver notato davanti alla sua macelleria un sacchetto di plastica.

Quando si è avvicinato per rimuoverlo, credendo che contenesse spazzatura, ha sentito i gemiti del piccolo. A questo punto ha chiesto aiuto ad un’amica, che si è subito recata sul luogo del ritrovamento, per poi avvisare le forze dell’ordine. I poliziotti hanno continuato le indagini per accertare le dinamiche del ritrovamento del piccolo, nonostante le sue dichiarazioni.

Dalle indagini è emerso che l’uomo, legato sentimentalmente ad una donna di 41 anni, la sera del 4 novembre, dopo aver ricevuto una richiesta di aiuto da parte della donna, si era recato nella sua abitazione a Modica e aveva scoperto che la compagna aveva partorito.

La donna ha chiesto all’uomo di portare il piccolo in ospedale e lasciarlo lì, ma lui ha deciso di metterlo in un sacchetto di plastica, portarlo a Ragusa e inscenare il ritrovamento. Solo gli interventi della polizia e dell’ambulanza hanno permesso di salvare la vita al neonato e portarlo immediatamente in terapia intensiva a causa del troppo tempo trascorso al freddo. L’uomo è stato sottoposto agli arresti domiciliari nella sua abitazione a disposizione della magistratura.

Nata a Genova, classe 1990, mamma con una grande passione per la scrittura e la lettura. Lavora nel mondo dell’editoria digitale da quasi dieci anni. Ha collaborato con Zenazone, con l’azienda Sorgente e con altri blog e testate giornalistiche. Attualmente scrive per MeteoWeek e per Notizie.it


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:
Chiara Nava

Nata a Genova, classe 1990, mamma con una grande passione per la scrittura e la lettura. Lavora nel mondo dell’editoria digitale da quasi dieci anni. Ha collaborato con Zenazone, con l’azienda Sorgente e con altri blog e testate giornalistiche. Attualmente scrive per MeteoWeek e per Notizie.it

Leggi anche

Contents.media