×

Neonato abbandonato in un sacchetto a Ragusa: arrestato il padre

A Ragusa un neonato è stato abbandonato in un sacchetto di plastica. A ritrovarlo è stato un uomo, scoperto in seguito essere il padre.

neonato abbandonato sacchetto ragusa

A Ragusa la polizia ha soccorso un neonato abbandonato in un sacchetto di plastica, nudo e comperto solo da un plaid. L’uomo che ha ritrovato il piccolo davanti a una macelleria in seguito si è scoperto essere il padre e per questo motivo sono scattate le manette.

Dopo un urgnete ricovero in terapia intensiva, ora il piccolo sta bene.

Neonato abbandonato: ritrovato in un sacchetto

La Polizia di Ragusa lo scorso 4 novembre 2020 ha soccorso un neonato abbandonato in un sacchetto di plastica. Il tempestivo intervento del personale sanitario ha permesso di salvare la vita al piccolo, trovato coperto solo da un plaid, completamente nudo in un sacchetto.

Le Forze dell’Ordine hanno ascoltato l’uomo che avrebbe ritrovato il neonato.

L’uomo avrebbe notato davanti alla sua macelleria un sacchetto insolito, e così credendo si trattasse di spazzatura ha deciso di rimuoverlo, ritrovando il piccolo. In seguito avrebbe chiesto aiuto ad un’amica per avvisare le forze dell’ordine.

Le indagini

La polizia ha continuato ad indagare sulla vicenda, e dopo qualche ricerca è emerso che l’uomo protagnista del ritrovamento sarebbe il padre del bambino. Secondo le prime indagini, pare che il 59enne fosse legato sentimentalmente con una donna di 41 anni che avrebbe chiesto il suo aiuto la sera del 4 novembre.

In seguito l’uomo scoprì che la donna aveva partorito un bambino e invece che lasciare il piccolo in ospedale, decise di inscenare un ritrovamento.

Dopo un lampo ricovero in terapia intensiva per il freddo, il piccolo si è ripreso gradualmente. Il 59enne, al contrario, ora si trova agli arresti domiciliari secondo disposizone della magistratura.

Di Bergamo, laureato in Scienze Umanistiche per la Comunicazione e con l'ambizione di diventare giornalista. Lo sport è la mia passione, perché l'Atalanta è un mio pezzo di cuore. Divoro libri, onnivoro musicale, ma ffino ad un certo limite. Ascoltare gli altri è un piacere, scrivere lo è ancor di più.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:
Marco Alborghetti

Di Bergamo, laureato in Scienze Umanistiche per la Comunicazione e con l'ambizione di diventare giornalista. Lo sport è la mia passione, perché l'Atalanta è un mio pezzo di cuore. Divoro libri, onnivoro musicale, ma ffino ad un certo limite. Ascoltare gli altri è un piacere, scrivere lo è ancor di più.

Leggi anche

Contents.media
Ultima ora