×

Settimo Torinese, ragazzo derubato chiede ai ladri di riavere i gemelli del nonno

Dopo una rapina, un ragazzo di 21 anni ha indirizzato, sui social, una richiesta ai ladri che lo hanno derubato per riavere i gemelli del nonno.

Furto

Un ragazzo di 21 anni è stato derubato nei giorni scorsi nella sua abitazione a Settimo Torinese. Durante l’effrazione, i ladri hanno portato via anche i gemelli del nonno, importante cimelio di famiglia che il 21enne vorrebbe recuperare.

Ragazzo derubato: ‘Ridatemi i gemelli di mio nonno’

La rapina è avvenuta a Settimo Torinese nel pomeriggio di giovedì 3 dicembre. L’appartamento nel quale i ladri hanno fatto irruzione è abitato da Fabrizio Cella, 21 anni. Durante l’operazione di svaligiamento, durata appena mezz’ora, il ragazzo era uscito a correre e, pertanto, non si trovava nell’abitazione. I rapinatori hanno rubato svariati gioielli di famiglia e oggetti di valore, compresi i gemelli del defunto nonno di Fabrizio, conservati in un piccolo astuccio.

I gemelli erano stati regalati al 21enne dalla nonna Brigida, morta da quattro anni, che aveva avvolto la scatola in cui erano contenuti in un biglietto indirizzato al nipote. La custodia è stata aperta dai malviventi, svuotata e abbandonata al suo posto.

Il giovane derubato ha deciso, quindi, di pubblicare un annuncio sulle sue pagine social chiedendo ai responsabili del crimine che il cimelio gli venga restituito.

L’appello di Fabrizio Cella

A proposito del furto e della sparizione dei gemelli, Fabrizio cella ha raccontato: «Mia nonna mi aveva regalato dei gemelli prima di morire. Erano di mio nonno e le avevo promesso che li avrei indossati il giorno del mio matrimonio, cosa che non potrò più fare».

Il ragazzo ha, poi, deciso di indirizzare un messaggio ai «signori ladri» che riporta le seguenti parole: «Volevo dirvi che quando agite non rubate solo denaro o oggetti, ma anche affetto e ricordi che reputo decisamente rilevanti. Avete mai avuto dei nonni? I genitori dei vostri genitori? Perché oggi avete rubato anche la loro memoria, il loro ricordo tangibile, quell’oggetto che ti fa viaggiare indietro nel tempo per gioire nella memoria del passato. Pensate anche a questo, quando prendete in mano qualcosa che non è vostro».

La famiglia ha sporto denuncia ai carabinieri ma, in merito agli individui che si sono introdotti nella loro casa, Fabrizio ha dichiarato: «Voglio augurare loro del bene e al più presto possibile, così che capiscano quanto sia sbagliato rubare. Io sono stato fortunato a essere stato cresciuto con valori che reputo scontati: evidentemente non è così per tutti».


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:

Leggi anche

Contents.media
Ultima ora