×

Bomba contro i negozi a Casoria: ipotesi racket

Bomba contro i negozi a Casoria in quello che sembra un atto intimidatorio a tutti gli effetti.

Bomba contro negozi Casoria

Il coronavirus ferma e limita le attività commerciali, ma non la criminalità organizzata che anzi in questo periodo sembra essere più attiva che mai. Dove c’è disagio proliferano le mafie, assumendo sempre più potere e reverenza. Quanto accaduto nella notte a Casoria è purtroppo l’ennesimo segnale che potrebbe confermare quanto affermato.

Un bomba è esplosa nel cuore della notte dopo essere stata posizionata davanti ad alcuni negozi della galleria Marconi di Casaroia. L’esplosione ha distrutto il muro esterno e le saracinesche degli esercizi commerciali andando ad interessare anche le macchine parcheggiate nelle vicinanze. Per fortuna nessuna persona è stata ferita.

Bomba contro i negozi a Casoria

Sul posto sono interventi gli uomini dei corpi speciali delle forze d’ordine, ma non è stato necessario procedere con l’evacuazione dello stabile.

I vigili del fuoco hanno poi provveduto a verificare l’assenza di altri ordigni e messo in sicurezza la zona. Fondamentali saranno ora i filmati delle telecamere di video sorveglianza dei negozi dalle quali si spera di poter ottenere dei dettagli in più per le indagini che sono portate avanti dai militari del nucleo investigativo di Castello di Cisterna.

Non si esclude al momento alcuna ipotesi, anche se il modus operandi riconduce inevitabilmente al metodo dell’intimidazione mafiosa e al racket della criminalità organizzata.

Nato a Latina nel 1991, è laureato in Economia e Marketing. Dopo un Master al Sole24Ore ha collaborato con TGcom24, IlGiornaleOff e Radio Rock.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:
Riccardo Castrichini

Nato a Latina nel 1991, è laureato in Economia e Marketing. Dopo un Master al Sole24Ore ha collaborato con TGcom24, IlGiornaleOff e Radio Rock.

Leggi anche

Contents.media
Ultima ora