×

Domande e risposte sul Dpcm, cosa si può fare (e non fare) a Natale

Natale 2020 e dpcm del 3 dicembre: domande e risposte su cosa è possibile, e non, fare.

Natale 2020 e dpcm: faq
Domande e risposte su Natale 2020

Sono ancora molti i dubbi su che cosa si potrà fare tra il 21 dicembre 2020 e il 6 gennaio 2021, ma anche nei giorni di Natale e santo Stefano, del primo e del 6 gennaio 2021. Alcuni chiarimenti sul Dpcm in vigore dal 4 dicembre.

Natale: cosa (non) fare secondo il Dpcm

Innanzitutto, va sottolineato che, secondo il Dpcm del 3 dicembre, il rientro presso la residenza e il domicilio è sempre consentito: è possibile quindi fare rientro nella propria abitazione.

Cosa prevede il mancato rispetto delle regole?

Secondo l’articolo 4 “il mancato rispetto delle misure di contenimento è punito con la sanzione amministrativa del pagamento di una somma da euro 400 a euro 3.000”, ridotte di un terzo se pagate entro cinque giorni.

Per di più, “se il mancato rispetto delle predette misure avviene mediante l’utilizzo di un veicolo le sanzioni sono aumentate fino a un terzo”. Per quanto riguarda le certificazioni da mostrare, in caso di controllo, alle forze dell’ordine, “la veridicità delle autodichiarazioni sarà oggetto di controlli successivi e l’accertata falsità di quanto dichiarato costituisce reato”.

Spostarsi fra Regioni e Comuni, si può?

Nei giorni di divieto si può andare fuori Regione per trascorrere il Natale con un genitore solo, purché si tratti di persone non autosufficienti.

Inoltre, chi va da queste persone deve categoricamente farlo da solo. Lo stesso vale per gli spostamenti fra Comuni, e per l’assistenza a un amico non autosufficiente.

È possibile recarsi nelle seconde case?

Per quanto riguarda le seconde case, dal 21 dicembre al 6 gennaio è vietato trasferirvisi: sarà possibile, infatti, recarvisi solo per motivi d’urgenza e rimanervi il tempo necessario a risolvere il problema. Inoltre, non sarà possibile raggiungervi il partner, in quanto il ricongiungimento è consentito solamente nell’abitazione principale.

Ricongiungimento col partner: è ammesso?

Durante le feste natalizie, il ricongiungimento per le coppie è contemplato solo per stare nell’abitazione dove si vive abitualmente, e, soprattutto, è previsto soltanto se si tratta di coppie conviventi.

Rientro dall’estero: è prevista la quarantena?

Secondo il Dpcm, è prevista la quarantena per tutti coloro che dopo il 21 dicembre tornano dall’estero. Lo stesso obbligo vale per chi rientra in auto o in treno.

Contents.media
Ultima ora