×

Covid, 13enne in gravi condizioni dopo la guarigione: ha la sindrome Mis-C

Condividi su Facebook

Una ragazzina di 13 anni a Cagliari, dopo il Covid è stata ricoverata in gravi condizioni e trasferita d'urgenza a Roma, a causa della sindrome Mis-C

ragazzina 13enne grave al brotzu, dopo il covid a causa della Mis-C

Succede anche questo: guarire dal Covid, credere ormai di essere fuori pericolo, e poi ritrovarsi a combattere tra la vita e la morte, perchè il tuo sistema immunitario ha deciso di reagire tardivamente all’infezione iniziale, in questo caso il Covid.

É ciò che è accaduto ad una ragazzina di 13 anni di Cagliari

Sindrome Mis-C dopo il Covid, ragazzina in gravi condizioni

Una ragazzina di 13 anni di Cagliari, che chiameremo Sara come nome di fantasia, dopo aver contratto il Coronavirus in maniera lieve ed essere riuscita a superarlo, si è ritrovata in gravi condizioni, perchè il suo sistema immunitario ha reagito tardivamente, aggredendo il cuore.

Ciò che Sara ha sviluppato, prende il nome di Mis-C  e provoca nel paziente una miocardite acuta, un’infiammazione che impedisce al cuore di pompare il sangue, oltre a dare gravi alterazioni a livello ematico.

Fortunatamente all’ospedale Brotzu, i medici del reparto di pediatria, Maurizio Zanda e Giuseppe Masnata, coadiuvati dal cardiologo pediatrico Roberto Tumbarello, hanno subito identificato la miocardite, come spiega il primario di Cardiologia, Maurizio Porcu: -“La ragazzina è arrivata da noi in Cardiologia senza che si perdesse tempo prezioso e subito abbiamo aperto un canale di comunicazione con il Bambin Gesù. Non è raro vedere miocarditi acute in ragazzini, spesso causate da virus influenzali anche meno aggressivi del Covid-19.

Talvolta è necessario il trapianto di cuore. Significa che anche i ragazzini devono tenere condotte per non essere contagiati e, a loro volta, contagiare”.

Ad accompagnare Sara nel suo viaggio a Roma, grazie ad un aereo della Protezione Civile, il cardioanestesista rianimatore Sigfrido Mura e la coordinatrice degli infermieri di Cardiologia, Cristiana Caredda.

La miocardite e il Covid

A fare un’analisi della relazione tra Covid e miocardite acuta, ci ha pensato Stefano Del Giacco, professore di Medicina interna all’Ateneo e immunologo dell’Azienda ospedaliero-universitaria del Policlinico di Monserrato: -“Il caso di questa ragazzina dimostra che tutti dobbiamo seguire le regole anti-Covid-19: mascherina, distanziamento e igiene delle mani. La sindrome Mis-C che ha colpito la tredicenne si era vista spesso a Bergamo, all’inizio della prima ondata, con una quantità di casi trenta volte superiore alla media. Significa che spesso bambini e giovani sono asintomatici o paucisintomatici, ma comunque contagiati: dunque, diffondono il virus e sono esposti alla Mis-C, cioè alla reazione abnorme del sistema immunitario, che aggredisce gli organi. È pericolosissima. Questa sindrome Mis-C ha numeri in crescita dunque seguire le regole, per i giovani, non è soltanto una questione di altruismo”. 


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:

Leggi anche

Contents.media
Ultima ora