×

Covid in Lombardia: “Siamo pronti ad affrontare la terza ondata”

La terza ondata potrebbe palesarsi già a gennaio, e il vaccino potrebbe non bastare ad arginarla

covid terza ondata

La seconda ondata Covid 19, anche in Lombardia, sembra da poco essere stata domata, l’occhio è quindi già puntato sulla possibile terza ondata. I massimi esperti hanno lanciato l’allarme e invitato le autorità a non allentare le restrizioni a Natale e durante tutte le festività.

Sembrano certi, infatti, che con l’inizio del nuovo anno i casi di contagio possano di nuovo aumentare.

Covid in Lombardia: “Siamo pronti alla terza ondata”

Tra le Provincie più colpite dalla seconda ondata si conta quella di Cremona. Qui, adesso, a seguito dell’abbassamento del numero dei positivi, si sono riposte le armi, ma con la consapevolezza che una nuova tempesta potrebbe seguire alla calma di questo periodo. Angelo Pan, primario del Reparto delle Malattie Infettive di Asst Cremona, ha dichiarato di essere pronto per tutto quello che verrà.

“Tutto è in mano nostra: il comportamento di ogni singolo individuo è determinante – spiega –. Finché non avremo una protezione ampia della popolazione occorre seguire le indicazioni di sempre. Tre le regole auree: distanziamento sociale, lavare spesso le mani, indossare la mascherina. E sarà così almeno per un altro anno”.

Sulla stessa linea anche Rosario Canino, direttore sanitario di Asst Cremona: “Prevedere scenari di diversa intensità e rendere i reparti modulabili in base alle esigenze sono state le armi vincenti.

Con questa organizzazione siamo pronti anche per un’eventuale terza ondata“.

Nato il 18 luglio del 1990, vive a Cassina de' Pecchi. Si è laureato in Storia per seguire la propria voglia di conoscere il passato, ho iniziato l'attività giornalistica per analizzare il presente e le sue innumerevoli contraddizioni. Collabora con Metropolis Notizie e Notizie.it.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:
Mattia Pirola

Nato il 18 luglio del 1990, vive a Cassina de' Pecchi. Si è laureato in Storia per seguire la propria voglia di conoscere il passato, ho iniziato l'attività giornalistica per analizzare il presente e le sue innumerevoli contraddizioni. Collabora con Metropolis Notizie e Notizie.it.

Leggi anche

Contents.media
Ultima ora