×

Caorle, Alberto Clementi: morto il campione di bodybuilding

Alberto Clementi, campione di bodybuilding, è morto nella sua abitazione a Caorle. Gli inquirenti hanno prelevato dalla casa integratori e farmaci.

Body Building

Alberto Clementi, 49 anni, è deceduto nella sua casa di Caorle, in Veneto. Dall’appartamento, le forze dell’ordine hanno prelevato diversi farmaci e integratori che saranno sottoposti ad analisi. L’autopsia, invece, verrà effettuata nei prossimi giorni.

L’uomo è stato un campione di bodybuilding a livello mondiale: sono, infatti, particolarmente note le sue performance durante numerose competizioni nazionali e internazionali.

Alberto Clementi: morto il campione di bodybuilding

Secondo le prime ricostruzioni effettuate, non è al momento possibile stabilire le cause che hanno indotto la morte del bodybuilder. Tra le ipotesi attualmente avanzate, gli inquirenti stanno valutando quella di un probabile arrestocardiocircolatorio.

Alberto Clementi è stato trovato privo di sensi dalla compagna, con la quale viveva a Caorle, nella città metropolitana di Venezia. La donna ha immediatamente contattato i soccorsi che, tuttavia, non hanno potuto far altro che dichiarare il decesso dell’uomo.

I carabinieri e il magistrato giunti sul luogo, poi, hanno ispezionato l’abitazione e hanno prelevato elevate quantità di integratori e farmaci.

L’appartamento, sito in via del Quadrante, rione Santa Margherita, per ora, non è stata dichiarato sotto sequestro. L’autopsia del culturista, invece, verrà effettuata la settimana prossima: si attendono i risultati per far luce sulla drammatica vicenda.

Le reazioni sui social

Alberto Clementi non si dedicava soltanto alla sua carriera nel mondo del bodybuilding. Possedeva, infatti, una palestracollocata in via Perugia, zona Falconera, e spesso ricopriva il ruolo di buttafuori o responsabile del servizio d’ordine presso i locali veneti.

La notizia della scomparsa dell’uomo ha suscitato numerose reazioni da parte di amici e familiari, pubblicate sui vari canali social.

Il collega Marco Nannipieri, ad esempio, ha scritto: «Purtroppo ieri ci ha lasciato Alberto Clementi, a parer mio uno dei più grandi bodybuilder italiani (le foto di commentano da sole). Un 2020 veramente terribile: specialmente negli ultimi mesi, sono morti diversi campioni ancora molto giovani. R.I.P. Alberto».

Alberto Clementi lascia la compagna e l’amatissima mamma, Gianna.

Nata a Napoli il 16 marzo 1992, consegue una laurea triennale in Lettere Moderne, una magistrale in Scienze storiche indirizzo contemporaneo presso l'università "Federico II" di Napoli e il diploma ILAS da Graphic Designer. Ha partecipato a stage di editoria e all’allestimento di fiere del libro con l’associazione "Un'Altra Galassia". Attualmente collabora con Notizie.it.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:
Ilaria Minucci

Nata a Napoli il 16 marzo 1992, consegue una laurea triennale in Lettere Moderne, una magistrale in Scienze storiche indirizzo contemporaneo presso l'università "Federico II" di Napoli e il diploma ILAS da Graphic Designer. Ha partecipato a stage di editoria e all’allestimento di fiere del libro con l’associazione "Un'Altra Galassia". Attualmente collabora con Notizie.it.

Leggi anche

Contents.media
Ultima ora