×

Natale e Capodanno senza botti: firmata l’ordinanza a Palermo

Il sindaco Leoluca Orlando ha firmato l’ordinanza contro i botti per evitare danni e assembramenti.

Botti

Palermo sarà vietato acquistare e utilizzare i botti nel periodo di Natale e Capodanno. Il sindaco Leoluca Orlando ha firmato un’ordinanza per evitare i consueti rischi legati a tali pratiche ed eventuali assembramenti che potrebbero favorire la diffusione del Covid-19. Per i trasgressori saranno previste multe salate.

L’ordinanza contro i botti

L’ordinanza prevede il divieto assoluto in tutto il Comune di Palermo di accensione, lancio e sparo di fuochi d’artificio, mortaretti, petardi, bombette e altre tipologie di botti nelle giornate del 24 e 25 dicembre e  31 dicembre e 1 gennaio. 

Anche se i botti sono una tradizione consolidata si è sempre più diffusa una sensibilità che ne riconosce i rischi immediati, nonché il fastidio che essi provocano in alcune fasce più sensibili e fragili della popolazione e negli animali da compagnia.

Una misura di contenimento è quindi necessaria, ancor di più quest’anno anche per evitare ogni possibile incoraggiamento ad aggregazioni ed assembramenti“, ha detto il sindaco Leoluca Orlando.

Le sanzioni

Nei confronti di coloro che violeranno l’ordinanza contro i botti saranno emanate delle sanzioni amministrative. L’importo da pagare sarà compreso tra i 500 euro e i 5 mila euro. Il materiale pirotecnico utilizzato o illecitamente detenuto verrà inoltre sequestrato. Ciò avverrà al di là di eventuali ulteriori sanzioni penali e amministrative prevista dalla normativa vigente.

Contents.media
Ultima ora