×

Trovati altri resti umani trovati in una valigia: non sarebbero dello stesso uomo

La terza valigia è stata rinvenuta nel medesimo luogo della prima e della seconda, ma non si tratterebbe degli stessi resti umani.

valigia resti umani firenze

Nella periferia di Firenze è stata trovata una terza valigia con dei resti umani. Nei giorni scorsi ne erano state trovate altre due di un uomo tra i 40 e i 50 anni, il cui cadavere era in stato di saponificazione.

Nell’ultima ritrovata, invece, ci sarebbe il corpo fatto a pezzi di un’altra vittima. Le autorità sono in massima allerta. Nella zona potrebbero esserci infatti altri resti.

Il giallo delle valigie con i resti umani

Le tre valigie sono state rinvenute in un campo esterno al carcere di Sollicciano, che affianca la Firenze-Pisa-Livorno. L’ipotesti degli investigatori è che queste siano state lanciate proprio dalla vicina supestrada. Sui resti umani contenuti nelle prime due valigie, ritrovate tra il 10 e l’11 dicembre, è stata già effettuata l’autopsia.

Il cadavere sarebbe di un uomo bianco di almeno 40 anni, ucciso con una coltellata alla gola non meno di sei mesi fa. La sua identità resta al momento ignota.

In base alle prime rilevazioni degli inquirenti, invece, non sarebbero della stessa vittima i resti umani ritrovati il 14 dicembre nella terza valigia. Anche in questo caso, tuttavia, il cadavere sarebbe in stato di saponificazione. A differenza dei primi casi, però, sarebbero state rinvenute soltanto pezzi appartenenti alla parte superiore del corpo.

Al momento la questione resta un vero e proprio giallo. L’obiettivo degli inquirenti è di scoprire l’identità delle vittime in modo da provare a risalire alle dinamiche della morte. La verità appare tuttavia ancora lontana. Nessuno ha infatti notato in questi mesi movimenti sospetti nella zona.

Contents.media
Ultima ora