×

Coppia morta per aver inalato monossido di carbonio: tragedia ad Arsiè

Una coppia di poco più di cinquant'anni è morta ad Arsiè dopo aver inalato monossido di carbonio: a dare l'allarme una coppia di loro amici.

Coppia morta monossido di carbonio Arsiè

Tragedia ad Arsiè, comune in provincia di Belluno, dove una coppia è morta nel sonno dopo essere stata avvelenata dal monossido di carbonio emanato dalla loro stufa a gas. Inutile ogni tentativo di rianimazione da parte dei soccorritori.

Coppia morta per monossido di carbonio

Secondo le ricostruzioni i due sarebbero deceduti nella notte tra sabato 12 e domenica 13 dicembre. Non avendo avuto loro notizie per tutta la seconda giornata, alcuni loro amici hanno dato l’allarme alle forze dell’ordine. Insieme ai sanitari del 118 i Carabinieri si sono quindi recati nella loro abitazione e, una volta entrati dopo aver rotto il vetro di una finestra, hanno trovato Adriano Faoro e Sabrina De Pellegrin privi di vita.

Stando a quanto accertato la loro morte risalirebbe alla notte precedente e sarebbe stata causata dall’inalazione del monossido di carbonio emanato da una stufa presente all’interno della loro casa, un’abitazione in fase di ristrutturazione situata in via San Sebastiano. Abitualmente infatti Faoro risiedeva in un’altra villa insieme ai due figli Alessio e Manolo.

Ma quella sera avrebbe deciso di recarsi insieme alla donna che stava frequentando nell’appartamento che stava ristrutturando.

La stufa a gas installata per riscaldare l’ambiente avrebbe sprigionato il gas letale e inodore a causa di un malfunzionamento. Essendo addormentati, i due non si sarebbero nemmeno accorti di averlo respirato e hanno così perso la vita.

Contents.media
Ultima ora