×

Eruzione Etna nella notte: boati, lava e pioggia di cenere

L'Etna si è risvegliato durante la notte, con forti boati, fontane di lava e una pioggia di cenere.

Eruzione Etna
Eruzione Etna

Nella tarda serata di domenica 13 dicembre, verso le ore 22, è iniziata una nuova eruzione dell’Etna. La colata di lava era visibile anche dalla Calabria, con fortissimi boati e tremori. Si è scatenata, inoltre, una grande emissione di cenere sottile, che ha ricoperto tutta Catania.

Eruzione dell’Etna

L’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia, Osservatorio Etneo, ha fornito l’ultimo aggiornamento alle ore 05.27 del 14 dicembre 2020. “L’attività esplosiva al cratere di Sud Est è stata d’intensità variabile ed al momento appare nuovamente in decremento.

Per ciò che concerne l’attività effusiva, dalle telecamere di sorveglianza sembrerebbe che la colata lavica prodotta dalla fessura di Sud sia inattiva, mentre la colata proveniente dalla fessura di Sud-ovest al momento meno alimentata” hanno dichiarato. Un’eruzione di intensità variabile, che non ha fatto mancare forti boati, vere e proprie fontane di lava e una grande pioggia di cenere che ha ricoperto Catania.

La città si è tinta di nero.

La cenere ha invaso le strade, ricoperto le auto, i marciapiedi e i balconi delle case, ma il fenomeno per il momento sembra non aver avuto impatto sull’attività operativa dell’aeroporto internazionale Vincenzo Bellini. La colata lavica prodotta dalla fessura di Sud, al momento, sembra essere inattiva, come si nota dalle telecamere di sorveglianza dell’Ingv-Oe, mentre la colata che emerge dalla fessura di Sud-Ovest è meno alimentata. Sono stati osservati tre flussi piroclastici sviluppati con l’apertura della fessure eruttiva di Sud-Ovest e quello più avanzato ha superato monte Frumento Supino. Si sono registrati anche fenomeni di “fontane laviche” con emissione di materiale incandescenti e valori massimi dell’ampiezza del tremore vulcanico, con modeste oscillazioni su livelli elevati.

Nata a Genova, classe 1990, mamma con una grande passione per la scrittura e la lettura. Lavora nel mondo dell’editoria digitale da quasi dieci anni. Ha collaborato con Zenazone, con l’azienda Sorgente e con altri blog e testate giornalistiche. Attualmente scrive per MeteoWeek e per Notizie.it


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:
Chiara Nava

Nata a Genova, classe 1990, mamma con una grande passione per la scrittura e la lettura. Lavora nel mondo dell’editoria digitale da quasi dieci anni. Ha collaborato con Zenazone, con l’azienda Sorgente e con altri blog e testate giornalistiche. Attualmente scrive per MeteoWeek e per Notizie.it

Leggi anche

Contents.media
Ultima ora