> > Incidente a caccia, parte per sbaglio un colpo: morto un uomo

Incidente a caccia, parte per sbaglio un colpo: morto un uomo

Incidente caccia morto uomo

Incidente durante la battuta di caccia, morto un uomo di 80 anni presidente di diverse associazioni di categoria.

Un uomo è morto a seguito di un incidente avvenuto durante una battuta di caccia.

Si tratta di Pasquale Paradiso, 80 anni, presidente provinciale dell’Associazione Libera Caccia di Cosenza e presidente regionale URCA Calabria. Stando a quanto fin qui ricostruito, la vittima si trovata con un suo amico nella zona di di Paterno Calabro, in provincia di Cosenza, quando è scivolato e accidentalmente ha fatto partire un colpo dal suo fucile che purtroppo si è rivelato per lui fatale. A chiamare i soccorsi è stato l’amico di Paradiso, ma a nulla sarebbe valso l’intervento del personale del 118.

Incidente a caccia: morto un uomo

Sarà ora compito delle forze dell’ordine accertare quanto avvenuto durante la battuta di caccia e esaminare se il racconto dell’unica altra persona presente possa trovare conferma anche nelle ferite mortali riportate dalla vittima. Paradiso era da anni nel mondo della caccia, tanto che, come detto, presiedeva diverse associazione di categoria.

L’Urca Calabria ha voluto ricordarlo postando su Facebook un messaggio di vicinanza alla famiglia: “URCA è in lutto e si stringe intorno alla Famiglia Paradiso. Porgendo sentite condoglianze per la scomparsa dell’amico, prima ancora che Presidente, Pasquale. È un giorno triste per il mondo venatorio calabrese e nazionale”.

Dello stesso tono anche il commento rilasciato dall’Associazione Nazionale per la libera caccia: “Ciao Pasquale, una notizia che non avremmo mai voluto ricevere ha sconvolto in maniera tragica la vita della grande famiglia della Libera Caccia calabrese e nazionale. Pasquale Paradiso ci ha lasciato – concludono – al termine di una serena mattinata trascorsa in compagnia dei suoi adorati cani, stroncato da un terribile incidente venatorio che non gli ha lasciato scampo”.