×

Natale, giorni in zona rossa e arancione: le due ipotesi sul calendario

Condividi su Facebook

Sul tavolo del governo ci sono due ipotesi sul calendario delle vacanze di Natale: quali saranno i giorni in zona rossa e quali in quella arancione?

covid-natale-zona-rossa
covid-natale-zona-rossa

Sospeso il vertice di governo sulle misure da adottare nelle vacanze di Natale a causa dell’assenza del ministro Bellanova, l’esecutivo dovrà nuovamente a riunirsi per esaminare le varie opzioni sul campo: sono sostanzialmente due le ipotesi di calendario con i giorni in zona rossa e arancione.

Natale: quali giorni in zona rossa?

Il primo scenario, quello sostenuto dall’ala rigorista composta dal ministro Speranza e dal Partito Democratico ma anche dagli esperti del Comitato tecnico scientifico, vedrebbe l’Italia intera in fascia rossa durante il periodo dal 24 al 27 dicembre e dal 31 dicembre al 6 gennaio 2020.

Si tratterebbe di un vero e proprio lockdown con divieto di spostamento per i cittadini anche all’interno del proprio Comune (se non per comprovate esigenze) e chiusura di ristoranti, bar e negozi (esclusi farmacie, tabaccai ed edicole).

Nelle date escluse, vale a dire 28, 29 e 30 dicembre si applicherebbero le regole della zona gialla o della zona arancione a seconda della regione di appartenenza.

Il secondo scenario, quello su cui il Premier Conte sta cercando di spingere maggiormente, prevedrebbe l’istituzione della zona rossa soltanto per le giornate del 25, 26 e 31 dicembre e dell’1 gennaio. Ancora da discutere le misure da applicare durante il resto del periodo, se quelle della regione di residenza oppure della zona arancione.

Resta poi da sciogliere anche il nodo del weekend del 19 e 20 dicembre, in cui i rigoristi vorrebbero far scattare le serrate ma che il capo del governo vorrebbe lasciare aperto come previsto dall’ultimo dpcm. La decisione giungerà dopo l’incontro con i governatori e il rappresentante dei sindaci Antonio Decaro prevista nella mattinata di giovedì 17 dicembre.

Nata in provincia di Como, classe 1997, frequenta la facoltà di Lettere presso l'Università degli studi di Milano. Collabora con Notizie.it


Contatti:
3 Commenti
più vecchi
più recenti
Inline Feedbacks
View all comments
Manlio Amelio
17 Dicembre 2020 09:33

solo i coglioni handicappati possono seguire queste regole, le persone libere come me che finora non hanno seguito neanche un rigo dei vari dpcm si godranno le loro libertà e i loro diritti, mentre i mongoloidi italioti sono schiavi e resteranno schiavi!

Lucio Caratozzolo
17 Dicembre 2020 10:56
Risponde a  Manlio Amelio

Sì, lo so. Ma a lei le multe chi le paga?

Manuel
17 Dicembre 2020 11:22
Risponde a  Lucio Caratozzolo

Ahahahaha ottima risposta!!


Contatti:
Debora Faravelli

Nata in provincia di Como, classe 1997, frequenta la facoltà di Lettere presso l'Università degli studi di Milano. Collabora con Notizie.it

Leggi anche

Contents.media
Ultima ora