×

Natale, chi si potrà invitare a Pranzo? Le regole

Condividi su Facebook

Con l’entrata in vigore delle misure restrittive annunciate dal Premier Conte, si potranno invitare non più di due persone con figli minori.

Natale chi si può invitare
Natale chi si può invitare

Ci saremo sicuramente chiesti quali persone si potranno invitare nel pranzo di Natale e quante persone potranno essere accolte nelle proprie abitazioni. Il Presidente del Consiglio Conte nel proprio annuncio fatto nella conferenza stampa di venerdì 18 dicembre ha precisato che potranno spostarsi non più di due persone con eventuali figli minorenni sotto i 14 anni.

Ecco quali sono le casistiche più frequenti.

Chi si può invitare a Natale?

Con i nuovi provvedimenti restrittivi previsti per tutto il periodo natalizio e nello specifico dal 24 dicembre al 6 gennaio, sarà possibile invitare non più di due persone e due figli minorenni purché questi ultimi abbiano meno di 14 anni. Ecco chi si potrà invitare con le casistiche più frequenti.

Si può invitare a pranzo i nonni?

Questa è una delle domande più frequenti. Si potrà invitare al pranzo di Natale i nonni? La risposta è affermativa purché ne vengano invitati solo due. Le regole infatti sono chiare in quanto si potranno ricevere solo due persone non conviventi all’interno del proprio nucleo familiare. Per lo stesso motivo se fosse viceversa la famiglia a voler andare a trovare i nonni anche in questo bisogna tenere conto dell’età dei figli che dovrebbero essere under 14.

Infine se una famiglia ha due figli minorenni, ma che hanno più di 14 anni bisognerà valutare molto attentamente cosa fare. Infine molto importante tenere a mente che tale deroga è valida anche in caso per figli maggiorenni, in quanto molto importante quante persone si possono spostare piuttosto che il legame di parentela.

Si possono invitare fidanzati e amici?

E se si volesse accogliere in casa propria fidanzati e/o amici? Anche in questo caso la risposta è affermativa purché si tenga conto del limite di persone non conviventi previsto. Ultimo ma non meno importante se i congiunti non conviventi risiedono in un altro comune è possibile spostarsi purché sia una volta al giorno e comunque nella fascia oraria consentita dalle 5 alle 22.

Si può andare in un’altra regione?

Infine per ciò che riguarda lo spostamento da una regione all’altra a Natale e Capodanno, anche in questo caso la risposta è negativa durante questo periodo sia in entrata che in uscita salvo comprovate esigenze, come salute, lavoro e altre necessità e urgenze.

Classe 1989, laureata in Lingue per il turismo e il commercio internazionale, gestisce il blog musicale "432 hertz" e collabora con diversi magazine.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:
Valentina Mericio

Classe 1989, laureata in Lingue per il turismo e il commercio internazionale, gestisce il blog musicale "432 hertz" e collabora con diversi magazine.

Leggi anche

Contents.media