×

Esplosione in fabbrica di smaltimento esplosivi nel teatino, tre vittime

Una violenta esplosione è avvenuta in una fabbrica di smaltimento esplosivi a Casalbordino, in provincia di Chieti. Si registrano almeno tre vittime.

napoli esplosione casa

Una violenta esplosione è avvenuta nel pomeriggio del 21 dicembre in una fabbrica che opera nel settore del recupero e dello smaltimento di esplosivi a Casalbordino, in provincia di Chieti. Secondo quanto riportato dai vigili del fuoco giunti sul posto sarebbero presenti almeno tre vittime, mentre nel frattempo sono arrivati anche i soccorritori del 118 assieme all’elisoccorso partito direttamente da Pescara.

Chieti, esplosione in una fabbrica: tre morti

La tragedia è stata subito commentata in diretta dal sindaco di Casalbordino Filippo Marinucci, che ai microfoni di TgMax ha dichiarato: “Sono stato allertato dal prefetto.

Mi sto recando ora sul posto”. Interpellato in proposito anche da RaiNews24, il primo cittadino ha in seguito aggiunto: “L’esplosione è avvenuta in una fabbrica di munizioni che si trova nei pressi della zona marina: ora mi hanno fermato perché stiamo evacuando la zona. Confermo che ci sono vittime: mi hanno detto che ci sono tre morti”.

La fabbrica interessata dall’esplosione sarebbe la Esplodenti Sabino Srl, sita in un edificio non lontano dall’azienda vinicola Casalbordino Vini.

A seguito dell’accaduto è stato interrotto il traffico sulla statale 16 alla rotatoria della località Le Morge di Torino di Sangro, per chi viaggia in direzione Sud. Interrotto anche il traffico ferroviario sulla Ferrovia Adriatica tra Fossacesia e il porti di Vasto.

Nel frattempo, il sottosegretario agli Interni Carlo Sibilia ha twittato: “Dai vigili del fuoco mi arriva la notizia di una esplosione a Casalbordino in un deposito di esplosivi. 3 vittime purtroppo a quanto si apprende a caldo. Ringrazio il comando di Chieti visitato in ottobre per il servizio che stanno svolgendo. Un sincero abbraccio alle famiglie delle vittime”.

Contents.media
Ultima ora