×

Caso Genovese, per l’avvocato della 18enne è follia parlare d’innamoramento

Secondo l'avvocato della ragazza 18enne abusata da Alberto Genovese sarebbe una follia parlare di un innamoramento da parte dell'imprenditore.

alberto-genovese

Continuano ad emergere importanti dichiarazioni da parte dei protagonisti del caso Genovese, che vede imputato il noto imprenditore accusato di aver violentato di una ragazza 18enne nel corso di una festa da lui organizzata. Questa volta a parlare è Luigi Liguori, avvocato difensore della giovane, che nel commentare le affermazioni del “braccio destro” di Genovese Daniele Leali ha affermato: È una follia dire che Genovese fosse innamorato della mia assistita.

Leali sta esagerando, si è spinto davvero oltre. Abbiamo depositato già una querela contro di lui, oggi dovremmo presentarne una seconda per le dichiarazioni rilasciate in televisione”.

Genovese, parla l’avvocato della 18enne

La storia dell’innamoramento era emersa per la prima volta dalle parole dello stesso Genovese, che nel corso degli interrogatori aveva affermato di aver agito in maniera incontrollata sotto l’effetto della droga. Genovese aveva poi confermato la storia dell’innamoramento anche a Daniele Leali, il quale l’ha poi riferita in un’intervista rilasciata al Corriere della Sera.

L’avvocato Liguori però non è dello stesso avviso, criticando a Leali anche l’aver pubblicato commenti offensivi nei confronti della sua assistita sul proprio profilo Instagram: “Ci sono criteri che bisogna contenere e Leali li ha superati. Al momento lo abbiamo querelato solo per una storia di Instagram dell’8 dicembre, quando ha pubblicato dei commenti offensivi espressi da amici e contatti nei confronti della mia assistita.

Lui è giuridicamente responsabile di quello che pubblica sul suo profilo, è come un direttore di giornale. Ha una responsabilità, non si può lanciare qualunque cosa. Questo è il principio giuridico, poi le frasi sono di altri e sono offese molto dure.

Contents.media
Ultima ora