×

Variante inglese, firmata l’ordinanza per il rientro degli italiani

Di Maio firma l'ordinanza per il rientro degli italiani dalla Gran Bretagna: contro la variante inglese 2 tamponi e quarantena.

Variante inglese ordinanza rientro italiani

La scoperta della variante inglese del covid, a pochi giorno dall’esodo per le vacanze di Natale e il conseguente blocco dei voli dalla Gran Bretagna all’Italia, ha comportato una serie di problematiche legate ai molti connazionali rimasti bloccati nei paesi considerati a rischio.

La situazione sembra ora aver raggiunto una svolta con il ministro degli Esteri, Luigi Di Maio, che ha firmato l’ordinanza per il rientro degli italiani dalla Gran Bretagna dopo l’accordo raggiunto con la ministra dei Trasporti, Paolo De Micheli, e il ministro della Salute, Roberto Speranza.

Variante inglese, l’ordinanza per il rientro degli italiani

Gli italiani che intendo tornare in patria dalla Gran Bretagna dovranno però sottostare a delle misure ben definite. Nello specifico è previsto un doppio tampone, uno prima di partire l’altro appena atterrati, e una quarantena obbligatoria di 14 giorni. Un regime senza dubbio stringente, ma che permette di mettere insieme la doppia necessità di tutelare la salute pubblica e consentire ai molti italiani interessati di tornare a casa.

Situazioni simili si sono verificate in quasi tutta Europa e sono state tutte in parte sbloccate dopo l’invito dell’Unione Europa a risolvere le dinamiche con degli accordi bilaterali.

Anche la Francia, che oltre al traffico dei passeggeri aveva messo in stallo anche lo scambio di merci nel Canale della Manica, ha riaperto alla circolazione con regole molto stringenti. Chi entrerà nel paese dovrà sottoporsi obbligatoriamente al tampone. Stessa vale anche per Belgio e Paesi Bassi.

Contents.media
Ultima ora