×

Mamma migrante abbraccia il figlio dopo mesi dalla traversata in mare

Condividi su Facebook

Una storia a lieto fine che ha visto mamma e figlio ritrovarsi dopo un po' di tempo.

Mamma riabbraccia figlio

Si conclude nel migliore dei modi la vicenda di una mamma che abbraccia finalmente suo figlio dopo tanto tempo. Sono stati tempi difficili, ma alla fine la famiglia si è riunita.

La storia

La donna è partita alcuni mesi fa per un viaggio dalla Costa d’Avorio alla Tunisia e il successivo trasferimento in Italia.

Il piccolo, però, è salito sulla barca prima della madre che, invece, resta a terra a causa della folla. Una giovane amica assicura comunque alla donna di occuparsi del piccolo fino al suo arrivo. La ragazza “affidataria” per un problema di salute porta nel frattempo il bambino in ospedale. Alla richiesta di documenti, in seguito a una lunga spiegazione, la donna riesce finalmente a parlare della situazione al personale sanitario.

Il viaggio

Dopo l’arrivo in Sicilia, insieme al successivo trasferimento a Reggio Emilia senza alcun documento, ragazza e bambino vengono affidati a una struttura che si occupa di accoglienza per mamme e piccoli. Al termine dell’estate, intanto, la vera madre del piccolo arriva ad Agrigento riuscendosi a mettere in contatto con la giovane amica. Da qui in poi tante videochiamate tra bambino e mamma. Finalmente, verificata la storia del rapporto familiare tra mamma e piccolo, si riesce finalmente a concretizzare il ritrovo dei due con tanti sorrisi e abbracci per il ricongiungimento.

L’immagine

Il sindaco di Reggio Emilia, Luca Vecchi, ha postato la foto scrivendo anche un commento sulla vicenda a lieto fine. “Una mamma che riabbraccia il suo bambino, “disperso” in un naufragio diversi mesi fa. Si sono rincontrati ieri, grazie al lavoro dei Servizi Sociali di Reggio Emilia, che ringrazio di cuore per il loro impegno, costante e silenzioso. In questo 2020 così difficile – commenta Vecchi – questo abbraccio è uno dei regali di Natale più belli per tutti noi”.

  1. LEGGI ANCHE: Il dramma di una mamma
  2. LEGGI ANCHE: Il naufragio costato la vita al piccolo

Nato a Roma nel 1991 e cresciuto a Cosenza, pratica l’attività giornalistica dal 2015. Ama spaziare tra le mille sfaccettature del giornalismo e le tante notizie che arrivano da tutto il mondo. Attualmente collabora con Ottoetrenta.it, MeteoWeek.com e Notizie.it.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:
Alessandro Artuso

Nato a Roma nel 1991 e cresciuto a Cosenza, pratica l’attività giornalistica dal 2015. Ama spaziare tra le mille sfaccettature del giornalismo e le tante notizie che arrivano da tutto il mondo. Attualmente collabora con Ottoetrenta.it, MeteoWeek.com e Notizie.it.

Leggi anche

Contents.media