×

Pranzo di Natale a domicilio per le famiglie bisognose nel Bolognese

Condividi su Facebook

Casalecchio di Reno (Bologna): associazioni di volontariato consegnano a domicilio il pranzo di Natale alle famiglie indigenti.

Casalecchio di Reno
Casalecchio di Reno: pranzo di natale a domicilio per famiglie bisognose

A Casalecchio di Reno, nel Bolognese, diverse associazioni di volontariato si sono unite per consegnare il pranzo di Natale a 36 famiglie bisognose.

Pranzo di Natale a domicilio per famiglie indigenti

Si tratta di un’iniziativa che ha visto unirsi la Pubblica Assistenza nel Villaggio solidale di Villa Magri, i volontari della Croce Rossa e gli Amici dell’Acquedotto, volta a non far sentire abbandonato chi in difficoltà.

È successo a Casalecchio di Reno (Bologna): il 20 dicembre queste associazioni hanno unito le forze e hanno consegnato pasti preparati il giorno precedente alle famiglie più bisognose residenti nel Comune.

A collaborare è stata anche EmilBanca, grazie alla quale sono stati preparati 36 pranzi a base di lasagne, pollo con patate, frutta e un dolce tradizionale dell’Emilia. A partire dalle 8 di mattina della domenica prima di Natale, i volontari si sono recati al centro sociale Gli Amici dell’Acquedotto, dove hanno predisposto i pasti negli appositi sacchetti e caricati su 14 furgoni della Pubblica Assistenza.

“Era importante dare un segnale forte di presenza a queste famiglie in grave difficoltà”: queste le parole di Lorenzo Gallo, presidente della Pubblica Assistenza di Casalecchio di Reno. Continua: “Il Natale è un momento che abbiamo sempre passato in comunità. Fino all’anno scorso si pranzava tutti insieme, con chi voleva, all’interno del centro sociale. Naturalmente il pranzo veniva offerto e quello era un momento importante di condivisione e vicinanza.

Oggi la pandemia ci ha sequestrato quel tipo di convivialità, ma ci siamo inventati un metodo alternativo per non lasciare solo chi ha più bisogno”.

Angela Nasi, volontaria della Croce Rossa, si esprime sulla “comunione di intenti” che si è creata tra le associazioni del territorio: “Mentre prima ogni piccola realtà di volontariato coltivava il proprio cortile, dopo il Covid abbiamo capito che avevamo bisogno gli uni degli altri per offrire servizio e sostegno alle centinaia di persone in stato di povertà che, per un motivo o per l’altro, non potevano più uscire di casa”.

Il Last Minute Market

Un’altra iniziativa della Pubblica Assistenza di Casalecchio è il Last Minute Market: da inizio emergenza, ogni mercoledì, le famiglie selezionate dal Comune possono recarsi presso la sede e ritirare pasti preparati per loro dai volontari.

Le parole del sindaco

Parla il primo cittadino, Massimo Bosso: “Personalmente mi ritengo fiero dell’organizzazione delle varie associazioni del Comune di Casalecchio in questo periodo difficile”. Continua: “Se c’è una cosa che la pandemia ci ha insegnato è proprio l’importanza dei territori e della loro capacità o meno di intervenire sul tessuto sociale proponendo soluzioni e creando opportunità, laddove le istituzioni statali o regionali farebbero più fatica a produrre effetti immediati”. Conclude: “Noi siamo riusciti a trovare questa sinergia tra pubblico e privato, di cui vado particolarmente fiero”.

Nata a Milano il 30 dicembre del 1999, dopo il diploma al liceo linguistico Claudio Varalli ha proseguito gli studi all’Università Statale di Milano nella facoltà di Mediazione linguistica e culturale dove studia inglese e francese.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:
Annachiara Musella

Nata a Milano il 30 dicembre del 1999, dopo il diploma al liceo linguistico Claudio Varalli ha proseguito gli studi all’Università Statale di Milano nella facoltà di Mediazione linguistica e culturale dove studia inglese e francese.

Leggi anche

Contents.media