×

Neve record sulle Dolomiti, ma restano chiusi gli impianti sciistici

Oltre tre metri di neve sono caduti sulle Dolomiti. Un record che però non potrà essere goduto dagli sciatori a causa della chiusura degli impianti.

neve dolomiti 768x509

Record di neve sulle Dolomiti, su cui nelle ultime ore sono caduti una quantità di fiocchi che non si vedeva da oltre trent’anni. Oltre tre metri che però non potranno essere goduti dai tanti sciatori che avrebbero voluto trascorrere le loro vacanze di Natale sulle piste imbiancate.

Le restrizioni anti Covid costringono infatti gli impianti sciistici a rimanere chiusi almeno fino al 7 gennaio, in attesa che i dati epidemiologici evidenzino un miglioramento della situazione. Nel frattempo però, gli abitanti della zona possono ammirare un paesaggio per la prima volta non toccato dai flussi di turisti.

Neve record sulle Dolomiti

Come segnala l’Agenzia Regionale per l’Ambiente del Veneto le cime delle Dolomiti risultano essere decisamente innevate, con una copertura nevosa continua già a partire dai 1.200 metri di quota.

Si tratta degli spessori maggiori mai registrati da trent’anni, superiori ai valori registrati sia lo scorso anno, che nel 2010 e anche nel 1990. La neve ha iniziato a cadere dalla mattinata del 25 dicembre, dopo che durante la vigilia erano comparse soltanto precipitazioni a carattere piovoso.

Nonostante le abbondanti nevicate non si riscontrano per il momento rischi di slavine o valanghe, salvo alcuni possibili distacchi di lastroni su pendii più ripidi oltre i 2mila metri.

Nelle prossime ore inoltre è previsto un persistere delle precipitazioni nevose a causa di: “Una perturbazione di origine nord-atlantica avanza progressivamente verso il nostro Paese, apportando un graduale peggioramento delle condizioni meteo sulle regioni settentrionali”.

Contents.media
Ultima ora