×

Coldiretti: “Niente regali di Natale per un italiano su tre”

Condividi su Facebook

Un italiano su tre non ha fatto i regali: così afferma l'indagine condotta da Coldiretti sulle spese di Natale fatte nel 2020.

regali natale coldiretti
regali natale coldiretti

Secondo un’indagine condotta da Coldiretti, un italiano su tre non ha fatto i consueti regali di Natale, principalmente a causa delle difficoltà economiche create dalla pandemia covid. Boom di cesti gastronimici e regali utili, come vestiti, giocattoli, cibo e dispositivi di protezione personale come mascherine e gel igienizzante.

Nonostante la crisi economica, non mancano opere di beneficienza e donazioni verso i più bisognosi.

Coldiretti: “Pochi regali di Natale”

Un italiano su tre ha deciso di non fare regali di Natale quest’anno“: questo è quanto afferma un’indagine condotta da Coldiretti. A causa delle difficoltà economiche scaturite dal lungo lockdown, molte famiglie hanno deciso di risparmiare, non facendo regali ad amici e parenti, oppure spendendo molto meno rispetto agli anni precedenti.

Il 45% degli italiani avrebbe speso tra i 100 e 300 euro complessivi, il 41% sotto i 100 euro, mentre solo il 14% ha speso oltre 400 euro. Questi dati, inoltre, forniscono indizi importanti sulla qualità dei regali scelti.

La crisi, infatti ha indirizzato i consumatori all’acquisto di beni utili come vestiti, giocattoli e cesti gastronomici, davanti ai soliti libri e oggetti tecnologici.

La paura del contagio ha spinto molti persino a regalare ad amici e parenti i dispositivi di protezione sanitaria, come mascherine e gel igienizzanti.

Nonostante le difficoltà economiche, però, l’Italia rimane un paese molto altruista. Oltre il 40% degli italiani ha voluto fare donazioni ai più poveri, o comunque partecipare ad opere di beneficienza e carità.

Di Bergamo, laureato in Scienze Umanistiche per la Comunicazione e con l'ambizione di diventare giornalista. Lo sport è la mia passione, perché l'Atalanta è un mio pezzo di cuore. Divoro libri, onnivoro musicale, ma ffino ad un certo limite. Ascoltare gli altri è un piacere, scrivere lo è ancor di più.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:
Marco Alborghetti

Di Bergamo, laureato in Scienze Umanistiche per la Comunicazione e con l'ambizione di diventare giornalista. Lo sport è la mia passione, perché l'Atalanta è un mio pezzo di cuore. Divoro libri, onnivoro musicale, ma ffino ad un certo limite. Ascoltare gli altri è un piacere, scrivere lo è ancor di più.

Leggi anche

Contents.media