×

Covid, ricoverato parroco di Borgotrebbia che incoraggiava a bere vino a Natale

Don Pietro Cesena, il parroco di Borgotrebbia che esortava i fedeli a bere vino a Natale in un video diventato virale, è stato ricoverato per Covid.

Parroco Borgotrebbia

Il parroco di Borgotrebbia, noto sul web per un video in cui incoraggiava i fedeli a bere vino a Natale, è stato ricoverato dopo aver contratto il coronavirus.

Covid, ricoverato parroco di Borgotrebbia

Il 62nne Don Pietro Cesena è stato ricoverato presso l’ospedale di Piacenza nella mattinata di sabato 26 dicembre, in seguito a un malore manifestato nel corso della notte tra venerdì 25 e sabato 26.

Una volta giunto presso la struttura sanitaria, l’uomo è stato sottoposto a tampone, risultando positivo al Covid e ricevendo una diagnosi di polmonite bilaterale. Attualmente, nonostante le sue condizioni di salute non siano state considerate particolarmente gravi, il 62enne è stato posto in osservazione nel reparto di Pneumologia del nosocomio.

Il video virale dell’omelia di Don Cesena

Don Pietro Cesena è il parroco di Borgotrebbia, popolosa frazione della città di Piacenza, un tempo conosciuta come la ‘Stalingrado Rossa’, nonché personaggio molto noto sul web in seguito alla diffusione di un video diventato rapidamente virale. Nel video, infatti, viene mostrata la singolare omelia pronunciata dal prete in occasione della messa di Natale celebrata lo scorso venerdì 25 dicembre.

Nel suo discorso, accolto in chiesa con un tripudio di applausi e ormai famoso sui vari social, il parroco si è rivolto ai fedeli in questi termini: «Vi invito oggi a mangiare bene e a bere con abbondanza, ma non la Coca-Cola! Vino buono, perché il vino è segno della vita eterna! In paradiso, fratelli miei, gli astemi non potranno entrare perché si beve il vino»!

In realtà, Don Cesena è un personaggio che è stato già conosciuto dall’opinione pubblica nel mese di aprile 2020, dopo essere stato sanzionato con una multa di 400 euro per aver celebrato la messa con alcuni fedeli, nonostante le limitazioni imposte a livello nazionale a causa dell’emergenza sanitaria in atto.

Contents.media
Ultima ora