×

Sparatoria a Napoli, il padre di Luigi Caiafa ucciso in un agguato

Il figlio morì lo scorso anno durante un tentativo di rapina. L'altra persona ferita è invece ricoverata in ospedale.

Sparatoria a Napoli, ucciso Ciro Caiafa

Una sparatoria avvenuta a Napoli è terminata nel peggiore dei modi per un uomo di 40 anni. La persona rimasta inizialmente ferita è deceduta dopo l’arrivo in ospedale. Un ragazzo di 28 anni incensurato è stato colpito al fianco: non è in pericolo di vita.

La sparatoria si sarebbe verificata in vico Sedil Capuano. Ciro Caiafa è morto a causa delle gravi ferite riportate.

Sparatoria a Napoli

La sparatoria è avvenuta all’interno dell’abitazione della vittima nella zona di San Lorenzo. Secondo le prime ricostruzioni entrambi sarebbero stati feriti da alcuni colpi di arma da fuoco. Ciro Caiafa è giunto ormai senza vita in ospedale, discorso differente per l’altra persona attualmente ricoverata all’ospedale della Pignasecca.

Intanto le forze dell’ordine stanno indagando per capire cosa sia accaduto e quale sia il movente dell’omicidio. La metodologia farebbe pensare a un agguato, ma serviranno ulteriori indagini per avere un quadro completo della situazione. Il giovane ferito si trovava in casa dell’uomo per fare un tatuaggio.

La persona che ha perso la vita è il padre del giovane ucciso durante una rapina a Napoli qualche tempo fa.

L’uomo aveva chiesto giustizia per la morte del figlio sopraggiunta in seguito a un tentativo di rapina. Un destino che ha accomunato padre e figlio e che si è concluso nel peggiore dei modi per entrambi. Suo figlio Luigi morì il 4 ottobre 2019 dopo un colpo di pistola esploso da un poliziotto in servizio dopo le 4 del mattino.

Contents.media
Ultima ora