×

Covid, Galli: “Finché la gente si muove, sarà impossibile fermare il virus”

Il direttore delle Malattie infettive dell'ospedale Sacco di Milano: "Restrizioni ancora per molto"

Massimo Galli
Massimo Galli

Il direttore delle Malattie infettive dell’ospedale Sacco di Milano, Massimo Galli, ha parlato all’Agi della diffusione costante del virus Covid 19. Secondo il suo parere, i dati della risalita dei contagi di questi giorni non devono per il momento allarmarci “perché risentono delle feste e sono meno attendibili rispetto ai giorni precedenti.

Ma la situazione non è tranquilla. C’è qualche elemento di preoccupazione e siamo ancora abbastanza lontani da quella che può definirsi una situazione tranquilla”.

Covid, il parere di Galli sulla diffusione del virus

“Il movimento delle persone si associa a un aumento del rischio – continua il professore -. In altre parole, se la gente si muove, il virus si muove con loro“. E ancora: “Dubito che per l’estate saremo liberi da restrizioni.

Nei vari Paesi europei c’è stata una ripresa dell’epidemia, pensiamo ad esempio all’Inghilterra, e questo potrebbe accadere anche da noi. Soprattutto considerando che il nostro trend non è rassicurante“.

Successivamente Galli parla del ritorno alla divisione per colori delle Regioni italiani, a partire dal 7 gennaio: “A me i tre colori non hanno mai convinto, anche per il loro essere oggetto di trattativa al ribasso, non è quello di cui abbiamo bisogno”.

Al contrario, è importante operare “una campagna vaccinale estesa e massiccia, che un’epidemia in fase acuta potrebbe ostacolare”.

Galli la considera “un’impresa mai tentata prima e non sarà facile né per noi né per gli altri Paesi avere a disposizione a quantità sufficiente di vaccino. Qualche difficoltà ce la dobbiamo aspettare ma non dobbiamo trasformarla in un terreno di scontro ogni volta. Bisogna portare a casa questo risultato, e non ci sono precedenti che possano fare da modello”.

Contents.media
Ultima ora