×

Deposito rifiuti nucleari, arriva ok per aree idonee

Governo ed enti hanno trovato l'accordo per la selezione delle aree in cui creare il deposito dei rifiuti nucleari in Italia.

deposito rifiuti nucleari
deposito rifiuti nucleari

L’Isin ha dato il permesso per la conservazione e il deposito di rifiuti nucleari in aree idonee dell’Italia. Al momento i rifiuti sono stoccati in siti provvisori, non idonei però alla conservazione. Già scartate le aree che non presentano i requisiti di sicurezza.

Il deposito nazionale avrà una struttura a matrioska.

Ok per il deposito rifiuti nucleari

L’Isin (L’ispettorato per la sicurezza nazionale e radioprotezione) ha dato il placet per lo stoccaggio di rifiuti nucleari in aree di deposito specifiche in Italia. La Sogin rimane la società statale responsabile dello smantellamento degli impianti nucleari.

I documenti pubblicati sono frutto di “un lavoro coordinato congiuntamente dai due ministeri, atteso da molti anni – viene spiegato da Sogin – che testimonia la forte assunzione di responsabilità da parte del governo sul tema, quello della gestione dei rifiuti radioattivi“.

Il comunicato fa riferimento allo stoccaggio attuale dei rifiuti in una ventina di siti provvisori non idonei allo smaltimento. Nel comunicato dell’Isin invece si parla della selezione delle aree. In particolare: “Il risultato di un complesso processo di selezione su scala nazionale ha permesso di scartare le aree che non soddisfacevano determinati requisiti di sicurezza per la tutela dell’uomo e dell’ambiente. Ai criteri di esclusione sono seguiti quelli di approfondimento, attraverso indagini e valutazioni specifiche sulle aree risultate non escluse“.

Depositi “russi”

Ma come sarà costruito il deposito? Il Parco Tecnologico si costruirà in un’area di 150 ettari, di cui 110 dedicati al deposito dei rifiuti. Quest’ultimo avrà una struttura a matrioska. All’inrerno ci saranno 90 costruzioni in calcestruzzo armato, dette”celle”.

Al loro interno grandi contenitori in calcestruzzo speciale racchiuderanno a loro volta dei contenitori metallici in cui collocare i rifiuti radioattivi. In totale il deposito ospiterà circa 78 mila metri cubi di rifiuti di media radioattività.

Contents.media
Ultima ora