×

Frana sull’Hotel Eberle, com’era prima del crollo

Condividi su Facebook

L’Hotel Eberle di Bolzano, colpito nel pomeriggio da una frana è stato investito da oltre 2mila metri cubi di roccia distruggendo un’intera ala.

frana hotel Eberle com'era
frana hotel Eberle com'era

L’Hotel Eberle di Bolzano, colpito nel pomeriggio del 5 gennaio alle ore 15.15 è andato quasi completamente distrutto da una frana di oltre 2mila metri cubi di roccia. In seguito al crollo è andata distrutta un’intera aula della struttura. Stando a quanto dichiarato i vigili del fuoco della sezione del Sudtirol “il geologo provinciale Volkmar Mair, ha effettuato sulla zona della frana un volo di ricognizione in elicottero, coadiuvato da un geologo del comune di Bolzano e da un ufficiale operativo dei vigili del fuoco del Corpo Permanente, per controllare che non ci siano ulteriori distacchi di materiale.

Ha stimato che circa 2000 metri cubi di roccia si siano staccati dalla parete sovrastante”.

Da come si osserva infatti dalle foto che si sono diffuse sul web si nota chiaramente come in seguito al crollo sia andata completamente distrutto oltre all’ala anche l’ingresso centrale vetrato. Ad ogni modo l’Hotel è attualmente chiuso a causa delle norme anti-covid e non vi sarebbero state persone nei paraggi o all’interno della struttura.

Proprio su questo punto starebbero facendo luce anche i vigili del fuoco altoatesini. Attualmente non sarebbero state trovate persone sotto le macerie.

frana hotel eberle prima e dopo

Crollo dell’Hotel eberle, prima della frana

Duemila metri cubi di roccia hanno seppellito un’intera ala dell’hotel. Questa la stima dei vigili del fuoco del Sud Tirolo che hanno stanno effettuando le verifiche dei danni riscontrati nell’Hotel Eberle di Bolzano, distrutto a seguito della frana avvenuta nel pomeriggio del 5 gennaio intorno alle ore 15.15. Ma com’era prima che la struttura venisse pesantemente colpita? Dalle foto si nota come il bilancio dei danni sia a dir poco disastroso. Ad ogni modo non fortunatamente non ci sarebbero vittime, così come hanno dichiarato i vigili del fuoco.

Proprio su questo punto hanno dichiarato di voler “essere sicuri che nessuno stesse passeggiando davanti all’hotel, perché la vicina passeggiata S.Osvaldo è normalmente molto frequentata, anche se il il tratto interessato è attualmente chiuso, come ha confermato il vicesindaco Luis Walcher, che era presente sul posto”.

Classe 1989, laureata in Lingue per il turismo e il commercio internazionale, gestisce il blog musicale "432 hertz" e collabora con diversi magazine.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:
Valentina Mericio

Classe 1989, laureata in Lingue per il turismo e il commercio internazionale, gestisce il blog musicale "432 hertz" e collabora con diversi magazine.

Leggi anche

Contents.media