×

Roma: per iscriversi a scuola occorre indicare il capofamiglia

Condividi su Facebook

Per iscrivere i bambini è necessario indicare il capofamiglia: polemiche in una scuola di Roma.

roma scuola capofamiglia

Una scuola di Roma, l’Istituto Comprensivo Via T. Mommsen, 20, è finita al centro delle polemiche per le diciture presenti nel proprio modulo d’iscrizione: per segnare i propri figli è infatti necessario indicare chi nella famiglia ricopre il ruolo di capofamiglia e chi quello del coniuge.

Una terminologia senza dubbio lontana dall’attuale società che mira ad una parità tra uomo e donna specie all’interno dei nuclei familiari. Molte le critiche al modulo dell’Istituto avanzate dai genitori dei bambini che chiedono che lo stesso venga corretto nel rispetto della parità dei sessi.

Scuola di Roma: indicare il capofamiglia

“Quando ho letto il termine capofamiglia sono rimasta stupita – racconta a Fanpage la mamma di un bambino di 2 anni – in verità non volevo crederci.

Si tratta di diciture superate, che pongono in risalto la patria potestà piuttosto che la responsabilità genitoriale”.

Né io né mio marito – continua la donna – ci sentiamo capofamiglia, ma siamo entrambi parte di un progetto comune, nel quale non c’è chi comanda e decide per l’altro, quindi – conclude – lo compileremo barrando capofamiglia e inserendo, semplicemente i nostri nomi e cognomi, preceduti dalla dicitura, valida nel nostro caso di marito e moglie”.

Nato a Latina nel 1991, è laureato in Economia e Marketing. Dopo un Master al Sole24Ore ha collaborato con TGcom24, IlGiornaleOff e Radio Rock.


Contatti:
1 Commento
più vecchi
più recenti
Inline Feedbacks
View all comments
Federico Spano'
5 Gennaio 2021 13:06

Sono il dirigente dell’IC “Via T. Mommsen 20” e non so nulla di questa polemica; nessuno si è lamentato con la scuola; in ogni caso ho verificato il modulo.

E’ una dicitura antiquata, che correggeremo con quella attualmente corretta:”Intestatario della scheda di famiglia (ex “Capofamiglia”)”.

si veda per esempio Autocertificazione per minore.doc

Il senso non è cambiato: si tratta della persona che compare al primo posto quando si richiede il certificato di stato di famiglia all’anagrafe. Dal punto di vista burocratico ha un ruolo definito, anche se dal punto di vista giuridico non esiste più una distinzione tra i coniugi.


Contatti:
Riccardo Castrichini

Nato a Latina nel 1991, è laureato in Economia e Marketing. Dopo un Master al Sole24Ore ha collaborato con TGcom24, IlGiornaleOff e Radio Rock.

Leggi anche

Contents.media