×

Covid, è allarme: “Si moltiplica la resistenza agli antibiotici”

Condividi su Facebook

Una vera emergenza, aggravata dalla pandemia di Covid-19 che ha moltiplicato le infezioni nosocomiali

Vaccino Covid-19

A rivelare l’incremento i sempre più casi di resistenza agli antibiotici in pazienti Covid è stato un nuovo studio condotto dal gruppo di ricerca coordinato dal professor Matteo Bassetti, direttore del reparto di Malattie Infettive dell’Ospedale San Martino di Genova. Lo studio è stato inoltre pubblicato sulla rivista scientifica Microrganisms.

Parliamo dell’antibiotico-resistenza, un problema che sta colpendo gli ospedali e il territorio, dove è aumentata la circolazione dei germi resistenti, soprattutto tra i pazienti ricoverati nelle terapie intensive.

Covid, “Si moltiplica la resistenza agli antibiotici”

Nello studio sono stati inclusi 118 pazienti ricoverati in terapia intensiva. “Tra questi – si legge nello studio –12 (10,2%) hanno contratto un’infezione da Pseudomonas aeruginosa resistente ai carbapenemi, 6 (5,1%) da Candida auris e 2 (1,6%) da Klebsiella pneumoniae resistente ai carbapenemi”.

Tuttavia non si è per il momento riusciti a documentare la trasmissione orizzontale delle infezioni da batteri resistenti. Questo “sia per mancanza di dati sulla clonalità sia per l’impossibilità di escludere il ruolo della pressione selettiva del trattamento precedente con meropenem”. Inoltre, “data l’epidemiologia e la correlazione clonale dei ceppi di C. auris, l’ipotesi di un focolaio nosocomiale è plausibile”.

Il gruppo di lavoro del San Martino spiega: “La ampia prescrizione degli antibiotici potrebbe essere attribuita alla difficoltà di differenziare la coinfezione batterica polmonare e l’infezione virale in pazienti febbrili con evidenza radiologica di pattern consolidativi e interstiziali misti”.

Infine è arrivato anche il commento di Bassetti: “Il messaggio che vogliamo lanciare è: torniamo a dosarli bene. Saranno necessari nuovi studi per determinare l’impatto preciso di Covid-19 nella gestione antimicrobica e sul controllo delle infezioni, nonché sviluppare strategie adeguate per prevenire l’ulteriore diffusione della resistenza antimicrobica”.

Nato il 18 luglio del 1990, vive a Cassina de' Pecchi. Si è laureato in Storia per seguire la propria voglia di conoscere il passato, ho iniziato l'attività giornalistica per analizzare il presente e le sue innumerevoli contraddizioni. Collabora con Metropolis Notizie e Notizie.it.


Contatti:
2 Commenti
più vecchi
più recenti
Inline Feedbacks
View all comments
Manlio Amelio
9 Gennaio 2021 19:55

caro Bassetti anche in questo caso la colpa non è del covid come dovresti sapere ma se non lo sai te lo dico io: I microrganismi appartenenti alla specie Pseudomonas aeruginosa sono batteri a forma di bastoncello diritto o leggermente ricurvo, con lunghezza di 1,5±3 µm e larghezza compresa tra 0,5 e 0,7 µm… La maggioranza dei ceppi cresce a 42°C ma non a 4°C… Pseudomonas aeruginosa è un microrganismo caratterizzato da una elevata capacità di adattamento. Si rileva in acque superficiali, reflue e marine, suoli, vegetazione e in generale, in tutti gli ambienti umidi. Inoltre, è in grado di… Leggi il resto »

Manlio Amelio
9 Gennaio 2021 20:49

che fate mi censurate non vi piacciono i mie commenti andate affanculo coglioni del cazzo!


Contatti:
Mattia Pirola

Nato il 18 luglio del 1990, vive a Cassina de' Pecchi. Si è laureato in Storia per seguire la propria voglia di conoscere il passato, ho iniziato l'attività giornalistica per analizzare il presente e le sue innumerevoli contraddizioni. Collabora con Metropolis Notizie e Notizie.it.

Leggi anche

Contents.media